logo
Wrong email address or username
Wrong email address or username
Incorrect verification code
back to top
Search tags: la-ragazza-del-lago
Load new posts () and activity
Like Reblog Comment
quote 2015-09-24 17:24
"Sarò sincero, con voi" proseguì Bjork. "Odio Ada, e non mi do nemmeno la pena di nasconderlo. E so anche quale sarebbe la cosa peggiore che potrebbe accaderle: che Solvi diventi un giorno abbastanza matura da comprendere in pieno quanto è successo. Che prima o poi abbia il coraggio di sfidarla venendo qui, così che tra noi due sia possibile quel rapporto padre-figlia che è nell'ordine delle cose, e a cui entrambi abbiamo diritto. Questo la farebbe schiattare!"

La ragazza del lago - Karin Fossum (Pagina 125)

Like Reblog Comment
show activity (+)
quote 2015-09-24 17:17
"Non so che cosa sia successo ad Annie", disse a bassa voce.
"Ma avrei capito meglio se fosse successo qualcosa a Solvi. Si lascia ingannare facilmente"
Sejer lo guardò incuriosito, chiedendosi come mai dicessero tutti la stessa cosa: "Se fosse successo a Solvi".
Come se tutta quella faccenda non fosse stata che un madornale errore e Annie fosse stata uccisa per un equivoco.
La ragazza del lago - Karin Fossum,Pierina M. Marocco

La ragazza del lago - Karin Fossum (Pagina 125)

Like Reblog Comment
quote 2015-09-24 17:08
"Che cosa hai fatto a quel cane, che io non ho potuto fare al mio?" domandò Sejer. "Il mio salta addosso e fa le feste a tutti quelli che mettono piede in casa mia, con tanto di quel baccano che lo sentono perfino al piano terra. E io abito al tredicesimo!"
"In questo caso, ti sei troppo legato a lui" rispose l'altro sbrigativamente "Non devi trattare un cane come fosse l'unica cosa al mondo che esiste per te. Ma forse è esattamente così?"

La ragazza del lago - Karin Fossum (Pagina 121)

Like Reblog Comment
show activity (+)
quote 2015-09-24 16:55
"Ne è passato, di tempo. Non riesci a lasciarti alle spalle questa storia?"
"Non si lasciano alle spalle i propri figli"
La ragazza del lago - Karin Fossum,Pierina M. Marocco

La ragazza del lago - Karin Fossum (Pagina 123)

Like Reblog Comment
quote 2015-09-24 16:48
"Un coniglio si è steso sul fianco!"
In piedi sulla soglia della camera da letto di suo padre, Raymond si dondolava inquieto avanti e indietro
"Quale?"
"Caesar, il gigante belga"
"In questo caso, bisogna sopprimerlo!"
[...]
"Ma respira bene come sempre!"
"Non non nutriamo quelli che stanno crepando, Raymond. Posalo sul ceppo, lascia è dietro la porta del garage. E sta' attento alle mani!"
Raymond si ritirò e uscì nel cortile, dirigendosi angosciato verso la gabbia dei conigli. Per un momento fissò Caesar attraverso la griglia. Il coniglio si era acciambellato e sembrava una morbida palla. Aveva gli occhi chiusi. Proprio come un bambino, penso Raymond. Quando, aperta la gabbia, vi infilò cautamente una mano, l'animale non si mosse. Gli accarezzò lievemente la schiena; il coniglio era caldo come sempre. Lo afferrò saldamente per la collottola e lo tirò fuori. Caesar scalciò senza convinzione, sembrava privo di forze.

[...]

Più tardi quando il poliziotto si fu allontanato, Raymond uscì di soppiatto e andò nel garage. In un angolo, raggomitolato sotto un vecchio maglione di lana, Caesar respirava ancora.

La ragazza del lago - Karin Fossum (Pagine 107-115)

More posts
Your Dashboard view:
Need help?