logo
Wrong email address or username
Wrong email address or username
Incorrect verification code
back to top
Search tags: rt-2016
Load new posts () and activity
Like Reblog Comment
review 2019-01-15 22:43
La sorpresa di Alex (Gay M-Preg) - Chris McHart,Phoenix Skyler

Lo avevo già letto nel lontano 2016 ma essendo uscito di recente il quarto volume e non ricordandomi un h... ho deciso di rileggerlo.
Devo dire che me lo ricordavo mooolto peggio, per oscuri motivi infatti lo avevo quasi demonizzato e dimenticato e invece posso ammettere che non è così atroce. Il libro non è altri che un romanzo erotico in cui però l'autore è riuscito ad inserire una storia e a ficcarci dentro pure l'm-preg che tanto amo. Non vi è una trama così approfondita e alla fine tutto si riduce a Tizio (Alex) che rimane incinto di Caio (Gerome) ma si riscopre innamorato di Sempronio/suo BFF (Sam) e via di angst, hurt/comfort e ovviamente sesso a go go... il tutto in salsa Twilight in quanto il padre del bimbo, Gerome è un vampiro... e non solo... è il principe dei vampiri zum zum zum zuuuum!! Quindi via di paranormal activity!!! La storia è... semplice e il libro ha lo stile di una fan fiction di Ao3, nulla di più nulla di meno. Mi sento quindi di consigliarlo? Mmm ni... diciamo che se cercate un romanzetto erotico con accenni di trama, m-preg e paranormal senza però volervi fare pippe mentali con discorsi filosofici, psicologia, drammi e dilemmi morali ecc è perfetto e vi permetterà di passare qualche oretta in allegria essendo leggero e neanche troppo lungo... in caso contrario invece, se volete emozioni e sentimenti beh, potete girare tranquillamente al largo

Like Reblog Comment
review 2019-01-15 22:28
Bruto - Kim Fielding,Stella Mattioli

MERAVIGLIOSO! Posso solo dire che è stato il libro che mi ha fatto amare il genere M/M e mi ha spinto a diventare di fatto una maniaca e spinto a riempire l'ebook reader di libri della Dreamspinner Press XD
Rileggerlo è stata una piccola gioia ed emozione e mi ha fatto rivivere tutto quello che avevo provato durante la mia prima lettura.
La storia è una fiaba dolcissima e allo stesso tempo crudele e commovente in cui affrontiamo non solo la classica storia d'amore ma anche tutti i pregiudizi e le difficoltà che una persona e una coppia può vivere per essere felice. I nostri eroi non sono due principi ma due uomini spezzati. Bruto è stato fin da bambino trattato come un mostro per il suo aspetto e non ha nessuno che lo ami e protegga, è costretto a lavorare come un mulo e a subire atti di bullismo e violenza ogni giorno e l'unica cosa che desidera e trovare qualcuno che lo ami e Gray... è perfetto per lui. Anche il mago ha sofferto per la crudeltà degli uomini e ora si ritrova prigioniero fisicamente e mentalmente, condannato a una non vita e costretto a rimanere rinchiuso fino alla sua morte. Il rapporto tra i due è dolcissimo perchè delicato, i due diventano piano piano amici, si aprono piano piano e... si innamorano dimostrando che non importa l'aspetto, il dolore, il passato ma importa chi siamo, cosa facciamo e per cosa lottiamo. Gray si innamora di Bruto senza conoscere la sua faccia, si innamora del suo buon cuore e del suo coraggio che lo spingono spesso a ficcarsi nei guai o a rischiare la vita anche per chi non se lo merita e Bruto si innamora non dell'uomo nudo, cieco e incatenato, del cosiddetto mostro eretico ma del dolce e buffo uomo che balbetta e ha sempre una parola gentile per consolarlo. I due sono dolcissimi e PERFETTI insieme riuscendo a colmare l'uno il dolore dell'altro, a curare uno la ferita dell'altro e durante tutta la lettura si è mossi da un sentimento di pace e benessere e tanto, tantissimo AMORE. Ovviamente è una fiaba e l'happy ending è garantito e anche se alcuni eventi forse sono un po' forzati.... mi è piaciuto! Mi sento di consigliarlo caldamente a tutti quelli che cercano magia, un ambiente fiabesco, amore e un messaggio forte di tolleranza e coraggio :)

Like Reblog Comment
review 2019-01-15 22:27
Compagni... forse (La maledizione dell'Halmek Vol. 1) - Brianna Fede

L'idea di base era molto carina peccato che la scelta di raccontare la vicenda sotto forma di novella breve abbia rovinato completamente l'atmosfera. Avrei voluto sapere di più sulla natura dei vendyr e sul mondo paranormale in cui vivono, sulle reazioni di altre creature paranormali e non, su vendyr passati e relazioni con umani ecc e invece vista la brevità ci si focalizza (male) sui due protagonisti con il classico schema Enemy to Lovers con i nostri due tonti che si conoscono, odiano con tutto il cuore e per creare angst e portare avanti la trama via di simpatico clichè del "Siamo anime gemelle ma non lo sappiamo e piagnucoliamo per metà libro perchè infelici e alla ricerca della nostra dolce metà mentre litighiamo con quella che non sappiamo essere la nostra anima gemella <3" 
Il problema è che come storia di fatto è simpatica e anche i protagonisti nonostante tutto non sono così male, soprattutto la buffa cugina che fa da Cupido riuscendo a farli mettere insieme e ragionare e.... avrei tanto voluto qualcosa in più, momenti più introspettivi, momenti più intimi (senza per forza cadere nel sesso) per fare avvicinare i due ragazzi e spingerli a capire il loro amore, qualche dettaglio in più sul mondo paranormale che li circonda o sulla loro famiglia ecc e invece nulla. Una lettura che consiglio di conseguenza esclusivamente a chi cerca qualcosa di leggero e senza troppe pretese, qualcosa di corto per staccare la spina. 

Like Reblog Comment
review 2019-01-15 22:26
Amami, se puoi (Gay M-Preg) (Sorpresa Vol. 3) - Chris McHart,Phoenix Skyler

Bello, bello, BELLO! Ammetto che... la prima volta che ho letto questo libro non ne sono rimasta particolarmente entusiasta, mi era molto piaciuto rispetto ai primi due della serie però non mi aveva colpito così tanto. Due anni dopo, con la rilettura posso però dire che MERITA e anche molto. Rispetto ai primi due è venti spanne sopra. Questa volta infatti non ci troviamo semplicemente di fronte un romanzo erotico con momenti fluffosi e angstosi bensì di fronte un progetto più ampio, un libro più delicato, uno slow burn che da molto spazio ai protagonisti e al loro rapporto presentandoci con abilità non solo sesso a go go ma momenti di introspezione e uno studio più attento del carattere dei protagonisti. Il tono del romanzo è più pesante e quasi claustrofobico in un primo momento. Nella prima parte riviviamo gli eventi del secondo romanzo, ritrovandoci immersi in tutti i problemi e casini legati al rapimento di Alex, un momento delicato che avevamo in precedenza vissuto solo in parte attraverso gli occhi di Alex e Sam, che aveva lasciato punti oscuri e Gerome... piuttosto in disparte. In Amami, se puoi veniamo a sapere esattamente cosa è successo al principe e al suo compagno e conosciamo meglio quest'ultimo che c'era parso così antipatico e scostante, a tal punto da ignorare Sam e il compagno facendo il muso e lanciando sguardi omicidi. Scopriamo la realtà crudele dietro tale atteggiamento e possiamo toccare con mano il dolore di entrambi gli uomini. Da una parte abbiamo Gerome, un principe che ha passato la vita a cercare una persona speciale, che ha rinunciato a sposarsi per molto tempo perchè alla ricerca del vero amore e che suo malgrado si ritrova di colpo intrappolato dal padre, costretto per ottenere aiuto a scegliere un compagno senza neanche la possibilità di parlargli una sola volta, è costretto ad unirsi a un perfetto sconosciuto in un legame indissolubile e che non potrà spezzare in alcun modo. È facile empatizzare con lui e capire la sua rabbia, il suo disprezzo e rancore nei confronti di Luis, dopo aver aspettato per tanto tempo è costretto infatti a sacrificarsi per amore della figlia e per dare ad Alex e Sam l'occasione di essere una coppia ed essere felici. Avrebbe potuto sacrificare Alex e sposarsi con lui essendo incinto della figlia ma ha preferito sacrificarsi per AMORE e questo mi ha fatto finalmente vedere un Gerome diverso, molto diverso dal principe irresponsabile e freddo che credevo. Viviamo quindi la sofferenza di Gerome e capiamo come si sente desiderando punire quel fastidio e tifare per il nostro eroe dimenticando però che dall'altra parte... c'è un'altra vittima, Luis, il ragazzo non conosce Gerome e non ha alcuna colpa di quello che succede, è un artista con la sua vita, i suoi amici che è stato tradito dalla famiglia che amavano, preso e venduto come una bambola al re per unirsi con il principe, un principe che non conosce e con cui non ha avuto modo di parlare neanche una volta. Luis si ritrova impossibilitato a continuare i suoi studi, bloccato in un luogo ostile e quando incontra Gerome l'unica cosa che desidererebbe è almeno una faccia amica, una persona che come lui si ribelli a quell'ingiusta situazione, il primo incontro è drammatico, Luis prega Gerome di non farlo, di lasciarlo andare e non cedere a leggi assurde, vorrebbe una persona che lo comprende e invece si ritrova di fronte un uomo ai suoi occhi spietato e che parla solo di leggi e obblighi, ossessionato così tanto dal desiderio di ritrovare Alex da non parlargli, da obbligarlo a unirsi a lui per poi buttarlo via. I capitoli di Luis sono dolorosi, anche più di quelli del principe e fanno male, pensare che ahimè la realtà di Luis è REALE in molti paesi del mondo, in cui bambine vengono vendute a uomini più grandi semplicemente per "tradizioni" ti fa pensare. La prima parte del libro è di conseguenza un pugno nello stomaco in cui è impossibile non tifare per entrambi i protagonisti, si sta male per Luis che si sta letteralmente lasciando morire rinchiudendosi in una stanza a piangere e per Gerome che alla fine è egli stesso una vittima per quanto i suoi modi siano più consoni a un carnefice. Chris McHart riesce ad analizzare benissimo la psicologia di entrambi e allo stesso tempo a raccontarci i retroscena del rapimento di Alex e le mosse che hanno portato alla sua liberazione e che per ovvi motivi erano state accennate solamente in precedenza. Lo ha fatto con abilità e senza cadere in inutili scene di violenza, senza ricorrere per forza a stupri o chi più be ha più ne metta e ho potuto apprezzare e amare la narrazione. La seconda parte... è finalmente dedicata alla storia d'amore tra i due ma il tutto senza cadere nel "Wow sei figo, chissene degli abusi, Ti amo <3" il rapporto tra i due è di una lentezza allucinante che potrebbe quasi snervare i più ma è PERFETTO. Gerome non capisce il perchè Luis stia male, per lui Luis dovrebbe essere felice, ha un tetto sopra la testa, non viene violentato e ha cibo caldo nel piatto, non comprende il dolore dell'uomo finchè Sam non glielo fa notare, fino a che l'amico non lo mette con le spalle al muro mostrandogli le sue responsabilità e che Luis non è il suo carnefice ma una vittima come lui, un uomo innocente spinto in un gioco in cui non può vincere. Gerome capisce finalmente cosa ha fatto e che le sue azioni son state crudeli, che il non prendere a pugni qualcuno non significa non essere violenti in un altro modo, si rende conto di aver fatto male a Luis con il suo atteggiamento, non ha mai provato a conoscere il compagno lasciando che si autodistruggesse. Subentra quindi la vergogna e il desiderio di cambiare, se non di innamorarsi dell'uomo almeno di conoscerlo e rendere la loro "prigionia", il loro legame, sopportabile. Gerome inizia quindi a mostrare il suo lato umano e Luis piano piano inizia ad aprirsi, si rende conto lui stesso dei suoi errori, nonostante sia una vittima lui stesso non ha provato a creare un rapporto, ha ignorato il dolore di Gerome focalizzandosi sui suoi problemi, senza tentare di diventare suo amico piangendosi addosso per mesi. i due uomini si ritrovano messi di fronte le proprie responsabilità, i propri limiti e difetti. Con abilità Chris riesce a far fare ai protagonisti piccoli passi uno verso l'altro, facendoli avvicinare e diventare prima di tutto amici e confidenti e solo in seguito amanti. Non manca la parte erotica ma è solo al fondo del romanzo e solo quando entrambi lo vogliono, quando entrambi si sono resi conto del legame che ormai li lega. Mi ha colpito la delicatezza e il messaggio positivo che traspare, la lotta contro leggi barbariche e l'importanza di rivendicare fino in fondo la propria libertà. Luis e Gerome infatti non si arrendono e una volta diventati amici si rendono conto che aspettare girandosi i pollici dicendo "Ma si, cambierò le leggi quando sarò re" non funziona perchè il futuro è in quel momento! Perchè in quel momento persone innocenti vengono sacrificate come carne da macello e non tutte hanno la fortuna di Luis, di non essere violentate e abusate e con questa consapevolezza lottano fianco a fianco riuscendo con non poche difficoltà a cambiare le crudeli leggi donando la libertà a tutte le vittime dell'ingiustizia e a se stessi, scegliendo di seguire il proprio cuore e sposarsi per AMORE e non per imposizione. Un libro interessante e che MERITA, merita molto per la delicatezza e i temi trattati. Un romanzo affatto banale e che sono contenta di aver riletto e aver finalmente compreso al meglio. Lo consiglio? Assolutamente si! Consiglio di leggerlo però solo dopo aver letto la duologia precedente, anche se infatti gli eventi vengono riassunti durante il libro è ugualmente importante leggerli per comprendere meglio la vicenda e conoscere alcuni personaggi che rincontreremo in futuro come Ash e D, protagonisti del quarto titolo della serie e che senza la lettura non potrete apprezzare al meglio

Like Reblog Comment
review 2019-01-15 22:25
Salvando Alex (Gay M-Preg) (Sorpresa Vol. 2) - Phoenix Skyler,Chris McHart

Rispetto al primo questo è decisamente più interessante. In questo volume infatti FINALMENTE si da meno spazio al sesso e molto di più alla trama. Non troviamo nulla di nuovo sotto il sole ovviamente, alla fine l'autore ci propone il classicissimo cliché del povero protagonista rapito perchè il cattivone vuole ricattare il padre del bambino/super potente, ricco e futuro re dell'universo e via quindi di complotti, casini, drammi, disagi e chi più ne ha più ne metta. Nulla di effettivamente sconvolgente o che ti faccia saltare sulla sedia ma ho ugualmente apprezzato il tentativo, il fattoche l'autore abbia deciso di non frantumarci le scatole nuovamente con solo sesso e nulla più è stata una manna dal cielo e per lo meno ha potuto farci conoscere un po' meglio Gerome, non che i personaggi in questa storia siano così caratterizzati però... nel primo volume il vampirozzo aveva fatto la figura dello stronzo "Ops, ti ho messo incinto mi disp tantixxximo, beccati ste soldi e il contatto del medico e ciaone, ti scarrozzo in giro se vuoi però chi te conosce e chi te se incula (di nuovo)" un comportamento un po'... meh? Che mi aveva un po' disturbato essendo alla fine il padre biologico del bimbo anche se con una gravidanza non programmata qui invece lo vediamo addirittura preoccuparsi, farci capire che il suo disinteresse non era per stronzaggine ma spinto dal desiderio di proteggere Alex e la sua famiglia e lo vediamo addirittura sacrificarsi e prendere come marito Luis, un ragazzo che neanche conosce pur di ottenere l'aiuto del padre e Re dei vampiri, accettare un vincolo inviolabile per le leggi magiche, una scelta che rende il personaggio per lo meno più interessante ai miei occhi. Oltre a un Gerome 2.0 abbiamo modo di conoscere anche i futuri protagonisti dei prossimi libri D e Ash protagonisti del quarto romanzo della serie, Josh e Anthony che sicuramente prima o poi avranno una loro love story in un quinto capitolo e ovviamente... ci viene presentato il mio personaggio preferito della serie, Luis, il compagno di Gerome che avremo modo di conoscere nel terzo romanzo e al momento mio libro preferito della serie. Un libro che al contrario del primo mi ha colpito di più, rimane ovviamente al pari di una fan fiction, con colpi di scena clicherosi e uno stile di scrittura semplice però... dai.. ci sta! Ovviamente essendo il secondo libro della serie e partendo dal finale del primo è consigliato non iniziarlo senza aver letto La sorpresa di Alex e questo per non perdersi l'inizio della storia tra Alex e Sam ma questo è scontato (?) 
Alle solite consigliato a chi cerca una lettura semplice e senza troppe pippe mentali e in caso contrario...c'è di meglio sulla piazza

More posts
Your Dashboard view:
Need help?