logo
Wrong email address or username
Wrong email address or username
Incorrect verification code
back to top
Search tags: top-ten-of-2018
Load new posts () and activity
Like Reblog Comment
review 2019-01-15 23:33
In quattro e quattr’otto - M.A. Church
WOW! Ho amato questo libro e... devo provare a riordinare i miei scleri mentali prima di mettere per iscritto un pensiero coerente! (30 aprile 2018)

(2 maggio 2018)
Ok... sono passate ore e... rinuncio ad essere coerente perchè questo libro è stato l'AMORE! Il mio tesssoro, è entrato nella mia lista dei preferiti, me ne sono innamorata follemente ed è per me impossibile essere coerente ed umana quindi... mi limiterò a fangirleggiare senza dignità come mio solito confondendo chiunque! Non pensavo di adorarlo, dopo aver riletto il primo libro, ho iniziato questo per curiosità, senza troppe aspettative, ero curiosa semplicemente di scoprire la sorte di mr "Odio la razza umana perchè è brutta e cattiva" alias Angry Kitten Keller. Non credevo di ritrovarmi una schifezza avendo capito che M.A. Church sa scrivere ma allo stesso tempo, vista la qualità del primo, neanche un capolavoro ero insomma pronta a sesso a go go, trama accennata, protagonisti meh e invece NO! Questo libro è bello perché non è solo sesso e ahhh che gioia! Questo volume è curato alla perfezione a partire dai personaggi. Kirk e company non erano brutti personaggi, erano simpatici e divertenti e ti ispiravano tenerezza ma... mancava qualcosa, alla fine del primo libro infatti non abbiamo scoperto molto del passato di Kirk di Tal e Dolf, sappiamo cosa è successo tra loro e come si sono messi insieme e poco altro, la loro relazione è nata in modo frettoloso e anche se l'amore poi c'è stato e si è visto... mancava ugualmente quel calore e complicità che nasce dal tempo, dalla conoscenza reciproca e la voglia di stare insieme invece in questo libro Keller e il compagno sono curati alla perfezione. Ci viene raccontata la loro storia, elementi del loro passato e finalmente possiamo capire il motivo di tanta ostilità di Keller verso la razza umana. Keller non è uno stronzo che odia umani a caso ma una persona che ha sofferto e si è dovuto tenere per se quel dolore, senza potersi confidare neanche con gli amici e l'alpha della sua colonia. Keller in realtà è un ragazzo gentile e che sotto l'aspetto di sarcastico stronzetto nasconde un cuore d'oro ed è proprio questo cuore che decide con non poca fatica di donare a Lawson, il suo compagno predestinato ed essere umano. Lawson è la persona perfetta per Keller perché riesce ad essere combattivo ed energico e allo stesso tempo dolce e gentile. Lawson nonostante il rifiuto di Keller capisce che il ragazzo ha paura di qualcosa ed essendo egli stesso a contatto con la comunità magica, vivendo con due creature soprannaturali, non si fa spaventare e decide di lottare per quel legame che sente crescere dentro di lui giorno dopo giorno. I due giovani quindi si avvicinano con fatica e M.A. Church riesce alla perfezione a rendere la giusta tensione, il desiderio e l'amore che entrambi provano anche se si conoscono a malapena, possiamo vedere Lawson con la sua determinazione a cercare di capire cosa poter fare per avvicinarsi al compagno e Keller che cerca inizialmente di fuggire ma poi si convince a fare un tentativo costringendosi a combattere contro i demoni del suo passato. Rispetto al primo libro qui il sesso non ti è buttato addosso da pagina uno, anzi... si arriva fino alla metà del libro prima di consumare l'atto e di fatto unire i due per sempre con la "cerimonia d'accoppiamento" prima di allora possiamo assistere alla nascita del rapporto d'AMORE, vederli parlare e conoscersi, Keller si apre al compagno raccontandogli la sua storia e il perché della sua ostilità e Lawson gli racconta dei suoi amici e di come è entrato a far parte del mondo magico, i due si innamorano piano piano e lo stesso Keller decide di non unirsi subito a Lawson ma di permettergli di fidarsi di lui, di farsi perdonare per le sue fughe ed è disposto ad aspettare pure mesi prima di reclamarlo come suo ed è proprio questo che mi è piaciuto. Il momento in cui i due decidono di fare sesso è perché entrambi lo vogliono e perché Lawson finalmente si sente sicuro e capisce di iniziare a provare qualcosa di forte per il compagno, non è come Kirk, Dolf e Tal in cui "Ops... ti ho per sbaglio morso e ora dobbiamo scopare se no moriremo tutti ma... tranquillo, non ti metto pressione!" qui è perfetto e anche il sesso è così dolce ed erotico allo stesso tempo che ti lascia quella sensazione magica addosso di amore e tenerezza (oltre ad eccitazione essendo i due molto caldi insieme :Q___) I due protagonisti sono quindi curati in modo quasi maniacale e la loro storia è dolce e commovente, divertente e a tratti un po' triste e drammatica. PERFETTA! Non è però solo questo ad avermi fatta impazzire. Rispetto al primo anche i personaggi secondari sono curati benissimo e se nel volume precedente venivamo a conoscenza dei coprotagonisti in modo rapido e superficiale... come riempitivo al sesso qui possiamo ritrovare i vecchi nomi, scoprire qualcosa in più di loro e conoscere due dei miei personaggi preferiti in assoluto, la pazza e scatenata Janelle e il dio e padrone dell'universo Marshell, il mio nuovo idolo e amore, un mix di sarcasmo, cazzutaggine, stronzaggine e dolcezza che non vedo l'ora di ritrovare nel terzo volume della serie. Janelle e Marshell sono due Vetala, due serpenti umanoidi che hanno poteri simili ai vampiri e si nutrono di sangue umano. In questo libro per la prima volta veniamo a conoscenza di un vero e proprio mondo magico, grazie al primo sapevamo che non esistevano solo i gatti mannari ma anche altre creature ma è solo grazie a questo che iniziamo a capire la gerarchia che guida il mondo in cui vivono i protagonisti, ci vengono spiegate alcune leggi non solo della colonia felina ma anche di altri soprannaturali, iniziamo a vedere le varie creature nel loro ambiente e vedere come spesso queste interagiscono tra di loro, esempio Keller incontra un mutaforme orso durante una delle sue uscite e quel piccolo secondo di dialogo, quasi insignificante agli occhi di molti ci mostra però una cosa importante, il rispetto che la comunità ha creato e la fatica e impegno per nascondere e proteggere se stessa agli occhi degli umani. Nuovamente vengono affrontati temi importanti in questo caso non solo la discriminazione umana, ancora presente nella colonia felina nonostante la presenza di Kirk ma anche l'amicizia, il perdono, la fiducia, la violenza fisica e verbale in una coppia, le scelte che una persona deve fare per amore, i dubbi etici e morali che una scelta di un certo tipo portano con se e come una scelta possa condizionarci la vita seppur giusta sotto un certo punto di vista, la differenza tra la cultura umana che condanna certi comportamenti e la comunità paranormale che in un certo senso... li giustifica e poi... il tema che io ADORO di più in assoluto, i preconcetti e le convinzioni assolute sulla società alpha, beta e omega. Questa cosa... è purtroppo presenti in pochi libri. Siamo abituati a romanzi in cui la popolazione è divisa in Alpha, Beta e Omega e questi ruoli hanno delle caratteristiche "fisse" agli occhi di tutti. Gli Alpha sono quelli virili e cazzuti che lottano contro tutto e tutti, gelosi e possessivi, violenti e protettivi. Gli Omega sono i bimbi, quelli piccoli, dolci e teneri, deboli per natura e indifesi e poi... i Beta che... dovrebbero essere per molti dei mezzi Alpha, non certo deboli come gli Omega e non certo sottomessi... una via di mezzo. Questi ruoli difficilmente sono messi in discussione o meglio... viene messo in discussione per lo più il ruolo degli Omega perché spesso associato in molti romanzi alla distopia, al Mpreg quindi con protagonisti abusati che sono costretti a lottare per difendersi dalle violenze, proteggere i loro futuri figli, evitare di essere usati come giochi sessuali, lottare come Alpha per salvarsi la vita ecc è però MOLTO difficile vedere un Alpha o un Beta sotto una luce diversa. In questo caso infatti Keller ci viene presentato inizialmente come un Beta cazzuto, lui stesso è abituato ad essere forte e virile perché alla fine è un Beta come Dolf quindi lui stesso in un altro luogo o tempo potrebbe essere al comando, diventare l'Alpha e comandare una colonia felina. L'uomo di conseguenza è abituato ad avere il controllo anche e soprattutto in camera da letto ma non si è mai soffermato a chiedersi cosa gli piaccia davvero, nessuno si è mai preoccupato di chiederglielo basandosi solo ed esclusivamente sul suo "status" e per la prima volta Keller è costretto a mettersi di fronte uno specchio.... di fronte a Lawson che come compagno gli chiede COSA vuole, come si sente e per la prima volta Keller si rende conto di non essere così forte come pensava. Keller non è un debole, è forte e pronto a lottare per il compagno e lo dimostra quando attacca senza pensarci un lupo mannaro per difendere il suo uomo, ma allo stesso tempo ammette per la prima volta di aver bisogno di qualcuno che prenda il controllo, che lo coccoli, che lo domini fisicamente e mentalmente, ha bisogno di sottomettersi e il fatto che decida di lasciare a Lawson il controllo, andando oltre i suoi pregiudizi e le sue paure rende la storia tra i due.... speciale,dolce ed emozionante. M.A. Church riesce a raccontarci quindi a una storia emozionante e dolcissima, ricca di romanticismo, comicità e con elementi erotici sfiziosi ed intriganti. Ovviamente anche in questo caso oltre alla love story c'è una sotto trama che in questo caso non si limita solo a una misera aggressione ma avvia un quadro molto più intricato che spinge il dolce e nerd Beta Remi tra le braccia del letale Vetala Marshell gettando le basi per il terzo romanzo che riprenderà proprio da dove si era interrotto questo volume, dal cliffhanger che almeno in questo caso... non è troppo molesto da spingerti a maledire tutti i santi. Un romanzo insomma PERFETTO che ha soddisfatto tutti i miei desideri con una bella storia, la comunità shifter curata bene, le leggi magiche spiegate bene, i protagonisti e gli amici caratterizzati bene, bei temi, dolcezza, erotismo, divertimento ecc Un libro che vi consiglio caldamente, se avete letto il primo e non l'avete amato PROVATE a leggere ugualmente questo che a mio avviso non ha nulla a che fare con lo scorso volume, protagonisti a parte, ma vi regalerà momenti teneri e spassosissimi e credo come me vi innamorerete di Keller e Lawson la coppia fino ad ora più bella dell'intera serie.
Like Reblog Comment
review 2019-01-15 23:30
Scent of an Omega - Kaia Pierce

Ammetto che... mi aspettavo di meglio. All'inizio sembrava interessante e credevo che la narrazione si sarebbe soffermata molto di più sull'indagine, per scoprire l'identità del misterioso alpha e invece... no. Dopo un iniziale colpo di scena si passa a momenti noiosi e parecchio inutili con da una parte Kaden in paranoia perché Josh è il suo compagno predestinato e lui non ha il coraggio di dirglielo per non farlo fuggire a gambe levate e dall'altra Josh che va in tripla paranoia perché Kaden lo eccita ma lui è un uomo di legge mentre Kaden agli occhi di tutti è il bad boy brutto e cattivo e non certo la persona più raccomandabile con cui stare insieme avendo pure una banda di motociclisti al seguito. Quindi via di pippe mentali e NOIA! Per pagine e pagine non succede nulla e solo al 60% finalmente la storia ritorna ad ingranare la marcia non approfondendo però nulla! Scopriamo da una pagina e completamente a caso chi è l'alpha killer e stop, nonostante il cattivone sia legato a Kaden la sua storia non viene approfondita neanche un po', posso capire che la scelta è voluta essendoci già un sequel che lo vede protagonista insieme al suo compagno e volendo spingere la gente a leggerlo per saperne di più (cosa che sicuramente farò anche io) però... avrei almeno voluto sapere qualcosa di lui, un iniziale accenno alla sua storia poi approfondita con più dettagli nel sequel, capire qualcosa in più sul suo odio verso Kaden e sul motivo per cui ha causato morte e distruzione, qualcosa che andasse oltre il "L'ho fatto perché Kaden è brutto e cattivo e deve morire!!!" Kaden stesso avrebbe dovuto indagare di più sull'uomo! Almeno io... nei suoi panni avrei voluto sapere vita, morte e miracoli e avendo come compagno un vice sceriffo il motociclista avrebbe potuto ottenere senza difficoltà informazioni sulla sua vita privata per capire le motivazioni reali dei crimini commessi dallo shifter invece è tutto un "Il cattivo sono iooo! E ora ucciderò il tuo compagno" "No! Bastardo, levagli le mani di dosso" battaglia poco adrenalinica e fuga del cattivone "È andato via... peccato... alleiamoci con un altro alpha stronzo, così per tutelarci in caso ritornasse e amen" reazioni... meh? Almeno sforzarsi di continuare le indagini? Per capire dove fosse andato e se fosse ancora un pericolo? Meh... il lato poliziesco lascia a desiderare e il lato romance... idem... non ci sono mai momenti di confronto tra i due uomini e dopo il borsello e la risoluzione dell'indagine si passa in due secondi al sesso con scene erotiche descritte molto bene ma che non mi hanno dato nulla, i due compagni due secondi prima sono furiosi uno con l'altro, Josh per non aver saputo prima la storia dei compagni predestinati e Kaden per le indagini del vice sceriffo sulla sua banda, un messa paginetta di "Sei cattivoh!" "Anche tuuuu!" e tre secondi dopo via di limone selvaggio con accoppiamenti da... lupetti in calore. E dopo... mpreg che è stata pure curata superficialmente non portando a riflessioni o momenti emotivi tra i due semplicemente "Ops... sono incinto... vabbè... scappiamo da qui per occuparci del parto e fare in modo che nessuno se ne accorga essendo la gravidanza maschile impensabile per la società umana" da lì parto in poche pagine... neppure ben descritto e salto temporale con i due Daddy felici con i gemelli.... e.... il cattivone? La società? La carriera di Josh? Dettagli sulle conseguenze della gravidanza? Nulla... un Happy ending senza capo né coda. Insomma... avrebbe potuto essere molto più interessante e invece... non mi sento di sconsigliarlo non essendo brutto ma... se volete del romance dolcetto non lo troverete, scene erotiche ce ne sono ma il coinvolgimento emotivo è pari a zero essendo di fatto Josh e Kaden quasi estranei non avendo neanche mai avuto un singolo appuntamento o qualcosa di simile, qualche momento intimo per conoscere interessi e sogni o altro, le indagini sono pari a zero, il lato paranormale con gli shifter ecc curato pochissimo e quindi... meh. Essendo breve non lo sconsiglio del tutto ma.. c'è di meglio

Like Reblog Comment
review 2019-01-15 23:28
Fuoco e acqua - Andrew Grey

Finalmente sono riuscita a leggere questo libro! Era da secoli nella mia Tbr, mi ispirava un sacco tanto da averlo pure recuperato su Amazon in inglese durante una promozione lampo eppure per mille motivi non l'ho mai iniziato. Essendo uscito in italiano... potevo lasciarmelo scappare? Ovviamente NO!

La storia mi ha preso fin da subito, l'ho trovata originale e abbastanza verosimile, una storia d'amore che mixa alla perfezione smut, fluff e un po' di angst nei momenti giusti. Fin da subito ho adorato i protagonisti, Terry con la sua fragilità e paura di soffrire dopo la brutta esperienza con l'ex stronzo e Red, un poliziotto dal cuore buono che soffre per il suo passato, per quel terribile incidente che gli ha portato via i genitori lasciandolo ricco di cicatrici e dolore, un uomo che farebbe di tutto per salvare il mondo e soprattutto il compagno ma che vive nel terrore di non essere abbastanza, di non poter essere degno di Terry e della sua bellezza. Ho trovato adorabile il loro rapporto, come i due uomini riescono in poco tempo a conoscersi e soprattutto ad aiutarsi a vicenda curando uno le ferite dell'altro. Una coppietta adorabile e dolcissima. Andrew Grey è riuscito a trasmettere le emozioni e i sentimenti dei due giovani e ho desiderato per tutto il romanzo abbracciarli e consolarli... soprattutto Terry che dopo essermi inizialmente apparso come uno stronzo odioso e privo di tatto si è rivelato in realtà una brava persona, che riesce all'occorrenza a mettere da parte la sua superficialità focalizzandosi non solo sulla bellezza esteriore ma anche su quella interiore, riuscendo a dare a Red l'occasione di conoscerlo, senza preoccuparsi delle cicatrici o del suo passato ma semplicemente amandolo senza pregiudizi. I protagonisti sono caratterizzati alla perfezione e anche la storia che accompagna la nascita del loro amore è curata molto bene, essendo Red un poliziotto infatti l'autore ha deciso di rendere il romanzo non solo un romance ma anche un vero e proprio giallo, il nostro dolce poliziotto infatti si ritrova non solo a dover fare i conti con i suoi sentimenti per il bel bagnino ma anche tentare di difendere l'innamorato dal suo ex stalker e scoprire chi sta causando problemi in città spacciando una droga letale e che sta uccidendo moltissime persone. Oltre a questi elementi l'autore non si è dimenticato di caratterizzare i personaggi secondari e amici della coppietta regalandoci ad esempio la zia più dolce e simpatica dell'universo! Zia Margie è il mondo, la zia dolce come il miele, buffa e un po' maniaca che tutti vorremmo avere, una donna forte che ha cresciuto il nipote con amore, proteggendolo e spingendolo a seguire il suo cuore, una dolce vecchietta che per prima riesce a notare il feeling tra il nipote e il bagnino e che coglie la palla al balzo per fare da Cupido alla prima occasione, spingendo Red ad aiutare e proteggere Terry. Andrew Grey è riuscito in neanche 200 pagine a raccontarci la storia di Red e Terry ma anche quella dei loro amici e dei poliziotti Carlisle e della loro lotta al crimine riuscendo a regalarci un racconto dolce, tenero, coinvolgente e piccantello. Ovviamente ci sono dei difetti... primo fra tutti proprio la scelta di scrivere il tutto in neanche 200 pagine, nonostante Andrew Grey sia stato abilissimo a non lasciare troppi buchi di trama continuo a pensare che anche solo 50 pagine in più avrebbero giovato soprattutto per la relazione tra Terry e Red. Troviamo infatti all'inizio un Terry stronzetto, il classico adone che pensa di essere il più bello dell'universo, un ragazzetto piuttosto insensibile tanto da non preoccuparsi di commentare l'aspetto di Red con l'amica senza neanche sforzarsi di notare la presenza dell'uomo accanto a lui e lasciandosi andare a frasi come "Io al suo posto morirei!!" e che si offende a morte quando viene ripagato con la sua stessa moneta, soffrendo come un cane in autostrada per essere stato definito (giustamente) un superficiale da due sconosciuti. Un personaggio che nel giro di due paginette diventa un santone, buono e gentile, un uomo che non si fa alcun problema ad avvicinarsi a Red dopo averlo trattato di merda, che dispensa frasi ad effetto su come il poliziotto sia bello dentro e bla bla bla. Ho trovato questo cambiamento fin troppo rapido e un po' forzato, ho capito il bisogno di farlo cambiare e l'importanza di sottolineare come lui sia superficiale solo a metà, come abbia iniziato già a cambiare quando ha lasciato James, allontanandosi dalla sua falsità e meschinità e preferendo una vita umili piuttosto che una circondata da cose belle ma false però... visto l'inizio "burrascoso" ci sono rimasta un po' male. Idem per la scelta di sbatterci in faccia fin da subito l'incidente di Red.... l'ho trovata una scelta un po' troppo forzata e una sorta di molla per spingere Terry tra le braccia dell'agente con la scusa del "Sei bello dentro perchè sei un sopravvissuto" la verità è che avrei preferito che l'incidente fosse raccontato a Terry solo DOPO essersi messi insieme, magari durante un litigio? O un momento importante tra i due oppure... avrei preferito che Red non fosse proprio un sopravvissuto ma magari un tizio a caso che come tanti ha fatto il coglionazzo sfregiandosi la faccia senza per forza essere il teenager che è sopravvissuto. Avrei preferito un agente di polizia meno complessato e traumatizzato dal mondo. Avrei voluto uno slow burn, concentrandosi magari nella prima parte sul giallo della droga e dell'ex di Terry e solo nella seconda sulla loro relazione... lasciando che fossero i vari eventi a spingerli uno tra le braccia dell'altro dopo essersi capiti e conosciuti senza un "Sei bravo e bello dentro e buono, mi sono sbagliato e sono stato superficiale... ma.... si scopiamo" "Ah... ok. Sei bello e buono anche tu e ti perdono per aver detto alla tua amica che avresti preferito morire piuttosto che essere come me <3" e dichiararsi amore eterno dopo 3 giorni appena di conoscenza e scopate selvagge. (view spoiler) ... elementi che mi hanno fatto un po' storcere il naso ma che non mi hanno comunque impedito di apprezzare il libro che rimane a mio avviso consigliato. Essendo breve ovviamente non aspettatevi chissà che giallo poliziesco, diciamo che la storia è più un'escamotage per mostrarci la nascita della love story tra Terry e Red quindi se siete amanti dei polizieschi ben fatti potrete rimanere delusi e non amarlo quanto me, se invece cercate un romance dolcetto ed erotico che non si basa solo sul sesso ma che cerca di dare un messaggio positivo raccontandoci anche qualcosa di più sui protagonisti e sulla loro vita... leggetelo senza problemi che non ne rimarrete delusi!

Like Reblog Comment
review 2019-01-15 23:25
Il segreto del diavolo - Hinako Takanaga

Una lettura dolce ed erotica al punto giusto.
Il manga come al solito è diviso in più storie. La prima è quella più lunga ed è anche quella che da il titolo al volume e con i protagonisti in copertina. Troviamo il prete Mauro alle prese con il buffo e maniaco Raul, un incubus che il prete ha salvato e che da quel momento si è instaurato in casa dell'uomo, molestandolo in ogni modo e corteggiandolo in modi... bizzarri. La storia della coppietta è in due capitoli più un piccolo extra nel finale della raccolta ed è molto carina. Raul è un pazzo scatenato ed è simpaticissimo e Mauro... è un uke timidino e dolcetto, spaventato per via dei suoi sentimenti e per la minaccia alla sua vocazione, impossibile non provare simpatia anche per lui!

Oltre la storia principale troviamo altre due shottine che sono... un semplice riempitivo, da una parte la storia di uno studente che si innamora del suo professore e inizia a tormentarlo e corteggiarlo per farlo cadere ai suoi piedi e dall'altra la love story di uno studente che lotta per ritrovare il suo ex compagno di scuola essendosi reso conto di ricambiare l'amore che tempo prima il giovane gli aveva confessato e a cui aveva ahimè risposto con un bel due di picche! Entrambe le storie sono semplici e ricche di buoni sentimenti con lo scontato lieto fine coronato da scene più o meno hot. Due storie che non hanno nulla a che fare con la trama principale ma che arricchiscono il volume per una volta senza stonare troppo.

Ultima ma non per importanza una shottina collegata stavolta alla storia principale che vede protagonista lo scorbutico e money grabbino fratello di Raul. 

Una raccolta simpatica e divertente, ricca di romanticismo e momenti piccanti! Perfetta per staccare la spina!

Like Reblog Comment
review 2019-01-15 23:24
Il pesce rosso numero 14 - Jennifer L. Holm

Che dire? Meh
L'ho iniziato aspettandomi qualcosa in più, una storia più interessante e qualche spunto di riflessione essendo dedicata ai più piccoli e invece... il nulla. La storia è carina e simpatica ed è impossibile non provare simpatia per il giovane nonnino e il suo modo tsunderissimo di fare però... poteva essere meglio, si poteva mettere qualche tema in più e nonostante il messaggio di fondo, di come sia importante la vita in ogni sua fase, anche e soprattutto nella vecchia il risultato è parecchio deludente. Una lettura che non fa certo male ma che si più benissimo evitare
 

More posts
Your Dashboard view:
Need help?