logo
Wrong email address or username
Wrong email address or username
Incorrect verification code
back to top
Search tags: la-fiore
Load new posts () and activity
Like Reblog Comment
review 2015-06-07 00:00
Waiting for the One Book Review
Waiting for the One - L.A. Fiore

 

L.A. Fiore's Waiting For The One hooked me from page one. Saffron Mills is fun, sarcastic, honest, and a kiss-asses-first, take names second kind of girl; one of the most relatable characters I have come across. Fiore does a great job in keeping Saffron's voice and character consistent from beginning to end without any reestablishing of Saffron's backstory or life before the here and now in the book, which is something I really appreciated.

I give this book 3 swordfishes; I mean stars ;-) (man talk about a running gag ^__^) because of the partial unreliability of Saffron’s first person narration. I often felt as though some scenes between her and Logan were always missing a few details and I found my self flip-flopping for and against their relationship because I doubted his true feelings and thoughts as they were being told to me by Saffron whom could be miss reading things herself.

Another reason is that I would have liked it if the two’s relationship—Saffron & Logan—had taken a bit longer to develop because I found I enjoyed single/solo Saffron way more than coupled/domestic Saffron. She was never more alive or like herself than when she was hanging out with her friends, with Frank, or on her own.

In addition, without giving too much away, my expectations regarding Logan’s shrouded past were lowered when I discovered his affluent connections not only as an artist, but with his family too. This deficiently overused cliché did put a damper in my reading experience. :-/

Moreover, the image or take on Logan’s character and personality came across as generic and often not trust worthy. When Logan finally starts to open up to Saffron I found myself distrusting his story and wanting their relationship to come to an end, even voicing, “It’s not too late, Saffron. You can still find yourself a decent fella before the end of this book.”

Regardless, it is not often I find myself on the same page with the protagonist as they dive into the unknown, face life altering decisions and events, but I did with this book. And I truly believe it was Fiore’s ability of crafting such a strong and independent thinking female protagonist—and the steamy love scenes—that will draw in any reader. One who would enjoy a story about life, love and change all in the festival having small town of Harrington, Maine.

Source: www.goodreads.com/book/show/23733234-waiting-for-the-one?ac=1
Like Reblog Comment
review 2010-12-13 00:00
Il fiore e la fiamma
Il fiore e la fiamma - Kathleen E. Woodiwiss I protagonisti di questa turbolenta e passionale storia d'amore sono Brandon, yankee scapolo duro e affascinante, e Heather, giovane dolce ma forte fanciulla dal passato difficile.

L'avventura inizia nella Londra settecentesca con la fuga di Heather dalle tentate moleste dello zio paterno. La fuga, però, non far altro che aggravare la sua situazione dato che viene rapita in un sordido vicolo del porto e imbarcata di forza come prostituta nel mercantile di Brandon. L'incontro, o per meglio dire lo "scontro", fra i due è travolgente, complesso e anche piuttosto amaro fin dall'inizio. Brandon, infatti, ignorando le origini della ragazza finirà per farle violenza preso dagli istinti trattenuti per tutto il lungo viaggio dalle Americhe. Heather, orgogliosa ma tenace, non mancherà di fuggire dall'uomo non appena le se presenterà l'occasione, deludendo così le aspettative del Capitano che intendeva farne la sua amante.

Da quel punto in poi il romanzo ha un improvviso colpo di scena che riporterà Brandon nella vita di Heather anche se, fra i due, le cose non faranno altro che peggiorare in modo pressoché esponenziale.

Brandon, scapolo di quasi trentanni e capitano della sua nave dal carattere orgoglioso e inflessibile, finirà per terrorizzare letteralmente Heather che, nonostante il timore, non mancherà mai di tenere testa all'uomo fino a che, ovviamente, il punto di vista di Brandon non subirà un'inatteso mutamento verso la giovane donna.

C'è da dire che la violenza iniziale fatta subire a Heather tenderà a sconvolgere e stizzire le lettrici più sensibili, nonché il carattere pressoché impossibile di Brandon che finirà per punire Heather per essere fuggita e tornata alla casa dei suoi zii scatenando così una serie di reazioni che, visto l'epoca, hanno portato a un inevitabile matrimonio fra i due.

Questo tentativo di "punizione" alle spese di Heather da parte di Brandon non fa altro che renderlo più affascinante ma assolutamente insopportabile; come se la ragazza avesse dovuto subite l'onta, oltre la tragedia, di essere una semplice concubina dopo la violenza!

L'inizio così traumatico, nella figura di entrambi finisce per mutare irrimediabilmente durante il tragitto in nave che li porterà entrambi in America, a casa di Brandon Birmingham, dove l'attende anche l'ormai ex fidanzata del suddetto.

Una volta arrivati a terra le cose fra i due continueranno a oscillare pericolosamente fra l'affetto e la rottura per almeno un anno, oscillazioni "devotamente" aiutate dalla ex fidanzata che non ha perdonato in alcun modo Heather per averle sottratto il partito, o meglio gallina dalle uova d'oro.

Per fortuna entra in scena anche un'altro piacevole personaggio che farà immediatamente aumentare l'attenzione delle lettrici: Jeff. Fratello minore di Brandon, Jeff Birmingham, sarà la cosiddetta "boccata d'aria fresca" che aiuterà il romanzo a non cadere leggermente nel cliché introdotto dalla presenza della bionda bisbetica che è Luisa, l'ex fidanzata.

Ovviamente Jeff non mancherà di sostenere con tutte le sue forze la cognata, Heather, per la quale prova immediatamente un affetto smisurato e prenderà in giro il fratello ogni minuto per la comica situazione resa ancora più comica dall'astinenza forzata del fratello/stallone che si riscopre impossibilitato a interessarsi ad altre donne che non siano sua moglie di cui è assolutamente geloso.

Ovviamente, come ogni buon romance che si rispetti, avremo un lieto fine; non prima che ai due siano capitati - ovviamente - una buona dose di sfortunati eventi [cit.]

Heather è un bel personaggio in tutto il suo "percorso" narrativo. Una "vera" cenerentola che si trova in una situazione più brutta dell'altra ma che, nonostante ciò, non rinuncerà mai al tuo passionale e tenace carattere.

Jeff è un altro personaggio assolutamente fantastico. Spensierato e divertente, sembra quasi l'antitesi del rigido e formale Brandon; almeno fino a quando qualcuno non osi toccare la sua famiglia. In quel caso si trasforma nella copia esatta del fratello maggiore dando sfoggio di un elegante forza che, seppur meno impetuosa di quella del capofamiglia, è comunque temibile.

Luisa è il personaggio più stereotipato e, ovviamente, antipatico del romanzo. Non dobbiamo dimenticare che in quanto "primo fra i primi" questo romanzo ha costituito uno dei capostipiti del genere romance per cui, oggi, possiamo definirlo perfino banale ma che allora non era assolutamente tale.

Brandon, invece, è il personaggio che ha subito la trasformazione più repentina, se non addirittura troppo repentina, del romanzo. Da maschio Alpha finisce per essere "troppo" sdolcinato e perfetto da metà romanzo in poi.

Dell'intera trilogia questo è senza dubbio il migliore in assoluto e che merita di essere letto, anche se non si può certo la miglior opera della Woodiwiss è senza dubbio uno dei romanzi romance più famosi.
Like Reblog Comment
review SPOILER ALERT! 1996-09-24 00:00
Il fiore e la fiamma
Il fiore e la fiamma - Kathleen E. Woodiwiss Quando un libro inizia con lo stupro fra protagonisti..... non trovo poi più molto coerente la storia tra loro, come se bastassero un po' di carezze e qualche parolina dolce a superare il tutto....
More posts
Your Dashboard view:
Need help?