logo
Wrong email address or username
Wrong email address or username
Incorrect verification code
back to top
Search tags: Pepper
Load new posts () and activity
Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2019-06-22 04:30
Healed: Stone and Pepper (Cliffside Bay #7) by Tess Thompson
Healed: Stone and Pepper (Cliffside Bay, #7) - Tess Thompson

 

 

He's the fly in her ointment. She's the queen of his heart. If only they would get on the same page. Stone and Pepper are like oil and water. They don't mix. Until one kiss changes all the rules. Cliffside Bay never fails to turn my emotions into a sappy mess. Thompson explores the best and worst that love has to offer. With whimsy, heart and wisdom, she gets it right every time.

Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2019-04-15 15:59
Audio Book Review: The Boy And His Ribbon By Pepper Winters
The Boy & His Ribbon (The Ribbon Duet #1) - Pepper Winters

 

I'll start off by saying how not my style the relationship between Ren and Della was. When this book was close to getting released my Goodreads timeline was filled with reviews of this stating how amazing, incredible, beautiful this story was. All I can say is that I tried seeing where most people were coming from but I still feel way too icky to agree with it. 

 

I found out a few chapters in that the writing style and pacing weren't for me. The writing style was too descriptive and detailed which ended up setting a very very slow pace to the story. There's too much detail in big chunks of this book where nothing happens. Things could have been summarized in a paragraph or two to cut down on the story. I only got through it because I sped up the audio book.

 

I can sympathize with Ren's situation and how hard and sad it was.

 I don't understand how Della mistakenly, at a year old at best, zipped herself up in his backpack but that's a discussion for a different day.

(spoiler show)

 I can also push myself enough to understand how he eventually cared for and raised her. The age difference doesn't bother me with their relationship. My problem is just the idea of falling in romantic love with your guardian/the-minor-you-raised crosses a line that I didn't know I had set in the first place. This is the second novel that features this type of relationship that I've read and I'm pretty sure it'll be the last. 

 

Maybe it's just me but I wished we could have gotten more of Della's point of view after she was old enough to have coherent thoughts. The essay format her chapters had were weird and only took me out of the story.

 

The ending/cliffhanger was strange. Della essentially self-sabotages with the intent to cause Ren harm by proxy. Which, I'll be honest, I found quite dumb and foolish (but she is still a teenager I guess?) and it works a little too well. 

 

The Audio Book:

 

Both narrations were great! I love it when audible does books in dual narration. That makes it so I can stand a male narrator with too deep of a voice that can't do a believable female voice reading to me because there's an actual woman reading lines meant for a female voice.

Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2019-02-13 21:47
Review ~ Meh
Skin Games - Adam Pepper

Book source ~ ARC. My review is voluntary and honest.

 

This story is about Sean O’Donnell, a poor Irish-Italian kid who ends up working for a snob mob boss. Then he falls head-over-instalove for said mob boss’s daughter despite all the warnings to stay away from her. Damn. This guy is a moron. At least the mob boss’s daughter is also stupid, so they have that in common.

 

I was so close to just giving up on this one. Sean isn’t a very good character. He calls himself stubborn to a fault. Yeah, he is that. He’s also not smart. And he’s a tool. There’s also instalove between him and Nicole. Sure. Let’s believe that. Nicole is a caricature. The pretty, bratty, mob boss’s princess. She has no other identity other than this. Gag me. The whole book is one huge flashback. The best part was the ending. Not because it was the ending, but because the ending was pretty awesome. Other than that, it’s an entire book of meh filled with two-dimensional characters and clichés.

Source: imavoraciousreader.blogspot.com/2019/02/skin-games.html
Like Reblog Comment
review 2019-01-15 22:42
Io ti appartengo - Pepper Winters

Io non ho parole per descrivere il mio disappunto e la mia tristezza infinita dopo la lettura. Io AMO i romanzi dark! Li adoro! Non sono Pro "tizio a caso che fa lo stronzo e massacra la tizia per poi sposarla e avere con lei 1000 piccoli psycho" però... riesco abbastanza a passare sopra la cosa, soprattutto se il libro è fatto bene, la psicologia dei personaggi è ben delineata e curata nei particolari, la follia umana viene mostrata in tutta la sua crudeltà e spietatezza, la trama è forte e le violenze sono in qualche modo contestualizzate e "analizzate" senza essere buttate a caso nella storia per spaventare il lettore verginello di turno. Inutile quindi sottolineare il mio disappunto dopo aver finito sto... coso che definire dark è una bestemmia. Questo libro è una delusione incredibile a partire dalla trama. Una tizia costretta con la forza a seguire un gorilla maschio alpha per evitare la morte del padre e del fratello (e ci può stare) e portata in una casa di pazzi stupratori e questo perché la poveraccia ha gli antenati peggiori dell'universo e un suo bis bis bis nonno 600 anni prima ha avuto la brillante idea di vendere il culo delle nipoti nei secoli dei secoli... così... per salvarsi le chiappe e non essere ammazzato. E... non ho capito?! Cioè... perché? Un contratto di 600 anni fa scritto su una pergamena? Firmato con il sangue di qualche animale? In quale universo un contratto di secoli dovrebbe avere una valenza legale e permettere di ridurre in schiavitù una persona contro qualsiasi legge e diritto umano... questo non ha senso e il libro si basa sul nulla! Non ci troviamo in una distopia in cui viene giustificata questa cosa... dove viene detto che i contratti sono vincolanti per sempre, che se sei ricco fai quello che vuoi e te ne sbatti delle leggi. Ci troviamo nel MONDO REALE, negli anni 2000! Non nel Medioevo! Questa scelta è così a caso che rovina completamente fin dal primo secondo l'atmosfera Dark... avrebbe avuto più senso a questo punto che il famoso debito fosse un debito della madre di Nila, la madre che vende il culo della figlia, la donna che magari era amante del padre di Jethro, è scappata con un altro e allora ha pensato di dare la figlia come risarcimento... avrebbe già avuto più senso e avrebbe permesso anche una critica morale e umana verso la famiglia, avrebbe permesso di analizzare il rapporto madre e figlia ecc invece così mi immaginavo nella testa il servo della gleba che vede una mucca nel campo del vicino Re e la ruba e questo re gorilla super scazzato che vede la scena e agita i pugni in aria all'urlo di "Mi prenderò tutte le vacche della tua famiglia!! Nei secoli dei secoli!" ed essendo l'uomo senza mucche decide di prendere nei secoli le donne per compensare in un modo molto trash e tragicomico "tanto hanno le tette e fanno il latte anche loro" XD come se io rompessi l'Iphone del mio vicino di casa e gli dicessi "Mi dispiace ma non ho i soldi... però ti posso dare in omaggio il culo e la verginità delle mie nipoti :D i tuoi nipoti saranno contenti e mi ringrazieranno! Patatonza gratis e pure recapitata a casa! Ma solo se sono primogeniti se no... sti cazzi" cioè... MA ANCHE NO! Inutile dire che partendo da questo.... coso... l'unica mia speranza a questo punto, vista la mancanza totale di senso e visto che la protagonista prende per oro colato il contratto e tutti sembrano venerarlo come un vangelo.... l'unica speranza erano i protagonisti! La psicologia dei protagonisti! Se non c'è trama per lo meno dovrebbero esserci dei personaggi degni di portare avanti la storia no? E infatti... no! La protagonista inizialmente mi aveva preso, la classica ragazzetta tenuta prigioniera dal padre e dal fratello, due uomini possessivi che le hanno impedito di avere contatti umani e che desidera un pene. È da condannare? Assolutamente no! Mi sarei aspettata un po' di senno DOPO il rapimento, vedere come una ragazzina matura nel tempo e diventa una donna e guerriera e invece... la tizia si ritrova circondata da malati di mente e l'unica reazione che riesce ad avere e provare piacere e piagnucolare immaginandosi di scopare il suo carceriere, di farlo cadere ai suoi piedi ecc.... ma perché? Ci sta che il tuo corpo se stuzzicato si ecciti... ci sta... è una reazione fisiologica.... ma la tua mente non dovrebbe andare su Narnia tre secondi dopo... lo stronzo ti palpeggia e molesta, ti fa strisciare e ti tratta come un cane, ti fa dormire con i cani e tu osi pure pensare di andarci a letto insieme? Ma che malattia hai???? Di certo non ti hanno scelto come protagonista per il QI mia bella figliola! E il protagonista maschile? OMG! Già la scelta di dargli il POV per me... è no... perchè avrebbe avuto più senso essendo 6 e dico 6 libri dargli voce in seguito quando inizia a cambiare o quando c'è un cambiamento nella storia e ha senso sentire i suoi pensieri, in questo libro ha l'unico senso se non quello di rovinare tutta la sua aura da malvagio. Se nella prima pagina ci viene presentato bene, come il cattivone che divorerà la puttanella, il suo giocattolino poco dopo diventa una macchietta, è un mix tragico di mr "Devo metterti in rigahhh!" e un tredicenne in calore che non pensa ad altro che a volersela scopare in ogni luogo e lago e questo NON HA SENSO!! Non all'inizio! Se tu vuoi presentarmi lo stronzo che addirittura ha subito lui stesso un addestramento quasi militare per riscuotere il debito della protagonista NON PUOI farmelo eccitare come un teenager! Presentamelo come uno stronzo senza cuore e anima che la massacra, che non reagisce di striscio al suo corpo nudo, che la disprezza! Ci sta ma non farmelo tormentato come un pupetto! Così facendo tutta l'aura negativa crolla miseramente. Per tutto il libro si oscilla dal punto di vista di una aspirante ninfomane a quella di un mentecatto e per un romanzo senza senso e con una NON trama... è il dramma.... 
L'autrice ovviamente prova ad intrattenere buttandoci due elementi a caso che dovrebbero dare qualche trigger ma... anche no. Il primo è la presenza di un "essere" misterioso, Kyle, che messaggia con la protagonista e... SPOILER... è lo stronzo! Lo so perchè ho letto? NO... lo so perchè 1) non avrebbe senso che la tizia possa messaggiare con qualsiasi uomo senza che il maniaco lo sappia essendo prigioniera, figurati se gli viene permesso di messaggiare con un essere dotato di pene che non sia il suo psicopatico personale e 2) lo stile in cui sono scritti gli sms sono un copia e incolla del pensiero di Jethro! È lui!! Ci sono frasi che sembrano copiate e incollate e il fatto che Nila si avvicini a uno dei fratelli e si metta a pensare che lui può essere diverso....LMAO triangolo scemo in cui lei si innamora di Kyle e di Keller pensando che Keller sia buono e sia Kyle quando in realtà Kyle è il suo aguzzino che cerca di bombardarle il cervello oppure in mondo cringe dimostrare che lui sa provare amore e sentimenti ma non sa esprimerli perché è malato di mente tra 3...2...1! Ci sarà sicuramente una roba del genere perché... è palese e banalissimo! Ci sarà il triangolo, gli sms sono del mentecatto che nella migliore delle ipotesi la sta manipolando (e in quel caso sarebbe carino) oppure è il suo modo di esprimere la sua spiritualità da farfallina. Questo è il motivo per cui ODIO il Pov del demente! Perché l'autrice ha dato così troppi indizi sul fatto che sia Kyle che è sconfortante, senza il Pov di Jethro avremmo potuto pensare che lui fosse pazzo, essere costantemente in ansia non sapendo cosa cavolo pensava durante le violenze, pensare che Kyle potesse magari essere il fratello o non esserlo... saremmo stati al buio come Nila e senza frammenti o dettagli a cui aggrapparci per capire la sua personalità... avremmo dipeso solo dalla psicologia di Nila e anche lì avremmo potuto ad un certo punto dubitare di lei e della sua sanità mentale dovuta alla violenza. Creare una storia con un solo Pov e rendere bene la figura dell'aguzzino non è così scontato e sarebbe stato meglio. La Pepper sa scrivere quindi un intero primo libro dal pov della ragazza sarebbe stato perfetto per farci prendere dall'ansia e farci dubitare magari della stessa protagonista, chiederci se è lei la pazza o meno, fare ipotesi strane e invece... NO!
Secondo elemento tirato in ballo... il cliffhanger che dovrebbe spingere a preoccupare il lettore? OVVIAMENTE NO! Perché... è la cosa più banale del mondo. Lasciare la vittima libera è la cosa che fa ogni rapitore o pazzo manipolare, lascia la vittima libera di scappare, le fa assaporare la libertà e poi la cattura per farle capire che non si salverà MAI... è la stessa cosa che in GOT ad esempio fa Ramsay con Theon, lo fa scappare, lo aiuta, lo fa sperare in una libertà e poi ZACK lo riporta dov'era, spezzato e a pezzi facendogli capire che non sarà mai libero... e nel secondo libro succederà la stessa cosa! La tizia scapperà per qualche pagina, penseremo "OMG è libera" e arrivata al confine si ritroverà tutta la famiglia Kruger ad aspettarla sorridendo e via di violenze belle.
Francamente non so se questa serie si riprenderà... so che la continuerò perché ho speso 9,90 euro per la collection cartacea con i sei libri, un mattone di 1400 pagine che leggerò non volendo ammettere a me stessa di aver buttato i soldi dalla finestra però... NON CI SIAMO! Manca qualsiasi emozione forte. Non c'è il disgusto perché la protagonista riesce a rendere pure le violenze noiose, una tizia si ritrova ad essere leccata e palpeggiata da miliardi uomini arrapati e l'unica mia reazione è stata sbadigliare perché mancava quell'ansia, quel disgusto, quella paura... c'era solo lei che delirava tra un "ma non capisco, il mio corpo è eccitato... ma non sono cattivi... si prendono quello che io gli offro...Omg! Viulenzaaaa"e "Ah non riesco a smettere di pensare a lui, quanto è figo ma non mi avrà MAAAAAIII!" Manca la paura e l'incertezza perché lei è una mentecatta e non capisce che al 90% non la ammezzeranno perché lei è L'ULTIMA... è l'ultima della dinastia e se crepa... con quale ragazza giocano i bambini ritardati di sta famiglia? Giocano con lei e lei neanche si fa due domande... non pensa "Ma forse se è una cosa secolare fino a che non avrò una figlia mi terranno in vita come mia madre" non pensa a cercare una alternativa di fuga, non sfrutta IL CELLULARE che continua ad avere e con cui messaggia con il mentecatto maniaco per provare a messaggiare il primo della sua rubrica scrivendo aiuto!! Semplicemente è lì che cinque minuti pensa "Non mi spezzeranno MAI!" e tre secondi dopo piange come una bimba o troieggia scrivendo messaggi erotici a Kyle... non pensa neanche di chiamare la polizia... NULLA! Ok... sei un medioevo però almeno PROVA! Quel contratto non ha valenza legale e il loro "Sei venuta qui" non ha senso perché se io ti prendo mentre sei in uno status alterato o dopo averti minacciato la famiglia... rende il tutto nullo! Se io mi trovassi in una situazione in cui ho una collana al collo che mi toglieranno solo quando mi taglieranno la testa... non ho NULLA da perdere quindi ci provo! Ho un telefono, il tizio neanche rompe più le palle per dirmi di non messaggiare? Addirittura sull'aereo le aveva detto che avrebbe potuto continuare ad usare internet. Ma io scrivo messaggi, apro blog, faccio petizioni... faccio QUALCOSA!! Non rimango lì a piangere come una cretina. Tanto morta per morta! Tanto vale lottare e piuttosto morire subito e indolore e non dopo anni di torture e abusi! 
Questo libro non ha senso ed è un'offesa ai veri romanzi dark. Non è erotico perché di erotismo c'è ben poco e quel poco è noioso e per nulla eccitante, di dark... c'è solo il nome è un collage di wtf e situazioni ridicole, personaggi simili a una macchietta ed elementi imbarazzanti. Se non avessi speso soldi non continuerei MAI la lettura e per una serie il primo libro dovrebbe essere il trampolino di lancio quindi... non immagino i sequel.
Bocciato in pieno e sconsigliato! 

Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2018-07-13 12:38
The Curious Charms of Arthur Pepper - Phaedra Patrick

Arthur Pepper is still mourning the loss of his beloved wife Miriam. On the anniversary of her death he decides it’s time to take her clothes down from the wardrobe and give them to charity. As he is sorting through Miriam’s items he comes across a charm bracelet, one he does not recall Miriam every wearing. Spotting a clue on one of the charms Arthur is soon the trail of the history of the charms. The more he finds out about the bracelet, the more he learns about a Miriam he never knew, and learns more about himself in the process.

 

I found myself charmed by Arthur and his tale of discovery. I was soon wrapped up in his story, wondering where the next charm would take him and what adventure, or misadventure he would find himself in.

 

There were some wonderful characters in this book all perfectly drawn. Arthur’s description of grief at the loss of Miriam seemed all too real and his tendency to revert to introspection and loneliness felt true to live. Bernadette is a larger than life character who appears initially to be a busy body but who’s exterior hides a kind, lonely woman who has only good intentions for those she cares about. As Arthur bumbles along on his adventure he meets some wildly different but all wonderful characters, including Lord Graystock, who bears an uncanny resemblance to a real life eccentric member of the aristocracy with a penchant for wild animals, and Mike the former drug addict who helps Arthur when he gets into a spot of bother in London. As Arthur finds out about each charm on the bracelet he finds out more about Miriam. Her personality is rounded out. She is very easily imagined and is as much of a main character in the novel as the others are, even though she is gone before the book starts.

 

This book is as much about Arthur’s transformation as it is about Miriam’s hidden past. We see Arthur go from merely existing to living again. He rediscovers his zest for life and does things that he never imagined he would. This story shows that when life unexpectedly goes off course, the new paths open to explore are often exciting ones. It is never too late to try new things and to learn to love any new lives we may face.

 

The Curious Charms of Arthur Pepper is the debut novel from Phaedra Patrick. It is an assured, lovely tale of enduring love, grief and finding a new way to live after the loss of a loved one. I look forward to reading more from Phaedra Patrick in the future.

More posts
Your Dashboard view:
Need help?