logo
Wrong email address or username
Wrong email address or username
Incorrect verification code
back to top
Search tags: rowling
Load new posts () and activity
Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2019-03-18 19:36
Harry Potter and the Order of the Phoenix
Harry Potter and the Order of the Phoenix, Book 5 - J.K. Rowling,Jim Dale

 
Harry Potter, Book 5


Re-Read:
January 29 - February 5

These stories do not grow stale with age. Seriously they are still amazing. Jim Dale’s narration is so good. I can already see myself doing another reread.

Like Reblog Comment
review 2019-03-08 05:29
Harry Potter and the Cursed Child, Parts 1 & 2
Harry Potter and the Cursed Child - Parts I & II - John Tiffany,Jack Thorne,J.K. Rowling
Like Reblog Comment
review 2019-03-08 05:22
Harry Potter and the Deathly Hallows (H.P. #7) by J.K. Rowling
Harry Potter and the Deathly Hallows - J.K. Rowling

For my thoughts go to: Confessions of a Book Freak

Like Reblog Comment
text 2019-03-07 11:24
Recensione: "Il richiamo del cuculo" di Robert Galbraith.
Il richiamo del cuculo - J.K. Rowling,Robert Galbraith

Ebbene si, sono tornata. Ancora. E di nuovo con un libro non prorpiamente nuovissimo. Lo so, lo so, non sono molto aggiornata in merito ad ultime uscite - che sottospecie di bookblogger orribile che sono - ma dovete sapere che i libri scritti da autori che mi piacciono molto li leggo solo in momenti particolari della mia esistenza, mentre i libri che fanno parte di saghe abbastanza lunghe tendo a leggerli quando la pubblicazione dell'intera saga è terminata, perchè il mio cervello soffre di memoria a breve termine e ho sempre il terrore di non ricordare più la trama. La saga di Cormoran Strike, ahimè, rientra in entrambe le categorie. 

Robert Galbraith, come mi auguro sappiate - e se non lo sapete, vergognatevi - è l'alter ego "giallo" della mia amata e adorata J.K.Rowling. "Giallo" perchè con questo alias, Joanne ha iniziato a pubblicare libri appartenenti al genere poliziesco, anche se Wikipedia mi ricorda gentilmente che "Giallo" si riferisce anche alla letteratura di spionaggio, al thriller e al noir. E se devo essere sincera, non so neanche se la Saga di Strike possa definirsi poliziesca, visto e considerato che la polizia piglia più pesci in faccia che altro, tra le sue pagine ^^'. Comunque, mi sto dilungando troppo. Dono della sintesi, a me!

Il primo volume - ne sono usciti altri tre, l'ultimo il mese scorso - ci permette di entrare nel mondo del protagonista, Cormoran Blue Strike, il quale è un ex militare con mezza gamba in meno, una madre supergroupie morta per overdose, un padre rockstar che se lo fila solo tramite giornali, una fidanzata psicopatica e un'agenzia investigativa sull'orlo del tracollo. Insomma, roba da matti.

La mattina in cui inizia la nostra storia, Strike ha appena finito di litigare con la sua fidanzata - ormai ex - psicopatica, quando si ritrova davanti cerca di ammazzare la nuova segretaria inviata dall'agenzia interinale, tale Robin Ellacott, la quale, complice una passione smisurata per l'investigazione, riesce a farsi assumere a tempo indeterminato, anzichè rimanere una sola settimana. Insieme, i due investigheranno sull'apparente suicidio di Lula Landry, una top model molto famosa, morta dopo essere caduta dal terrazzo del suo appartamento [curiosità: nella serie tv tratta da questi libri, l'attrice che interpreta Lula e la stessa che interpreta la cameriera che Harry tenta di rimorchiare - molto male tra l'altro - all'inizio del film tratto da Harry Potter e il Principe Mezzosangue]. Investigare su Lula, per Strike, è un po' un ritorno al passato: la ragazza, infatti, è la sorella di quello che per un breve periodo della sua infanzia, caratterizzata da continui spostamenti, è stato il suo migliore amico. Casualità? Anche Charlie - il migliore amico di Strike bambino - è morto dopo essere caduto da un dirupo. E se fossi in voi, non dimenticherei questo particolare.

Sono rimasta abbastanza sconvolta da questo romanzo. Da Joanne non mi sarei mai aspettata una tale maestria e una mente così contorta nello scrivere un giallo. Per me, come per molti altri, sarà sempre l'autrice di Harry Potter, un libro che parla di magia, non di uccisioni macabre, e in questa veste mi ha piacevolmente presa contro piede. IL RICHIAMO DEL CUCULO sa prendere, tanto; a volte è un po' troppo arzigogolato, mi ha dato l'impressione di stringere il mio cervello in una morsa e poi di alsciarlo andare con qualche neurone in meno, ma un difetto doveva pur averlo. La cosa meravigliosa e stato arrivare alle battute finali ancora totalmente ignorante sul colpevole, per poi darsi dello scema una volta scoperto l'omicida. No davvero, se non fosse stato per mia mamma che m'avrebbe guardata stranita, avrei cominciato a darmi dell'idiota anche a voce alta. Il protagonista, Cormoran, è un tipo affascinante; ha una passione smisurata per la birra, tanto che entra in un pub in ogni capitolo a scolarsene qualche pinta [adoro!] e forse è un po' troppo crudele con se stesso. Ha il classico aspetto - e anche il classico comportamento - da nonno di Heidi: burbero, un po' asociale, ma sotto sotto con un grande cuore. Mi è piaciuto, anche se delle volte mi è sembrato surreale che avesse tutti quei colpi di genio: se ci fosse qualche Strike al mondo, non ci sarebbe criminalità probabilmente. Robin, la sua partner investigativa, è una fanciulla dolce, bella, con l'intelligenza e la brillantezza come assi nella manica: ha i suoi crolli, i suoi momenti da "Adesso la prendo a schiaffi perchè sta facendo la cretina", ma la Rowling - o Galbraith - è stata capace di creare il personaggio perfetto da affiancare al protagonista principale. Se non si fosse capito, questo romanzo non mi ha deluso. Anche qui, la paura era tanta, soprattutto perchè amo lo stile dell'autrice, che mi ha accompagnata per tutta l'infanzia e l'adolescenza, ma non sono rimasta delusa. E' stato un piacevole diversivo dalla vita reale, mi ha accompagnata per qualche giorno in modo eccellente.

Lo consiglio? Certo che sì. Anche ai non amanti del genere giallo. Date un'opportunità a Strike, alle sue pinte, alla sua gamba finta e al suo fiuto. Ve ne innamorerete. Ma vi avviso: potrebbe convincervi a mettere su un'agenzia investigativa e, se non dovesse andarvi bene, non prendetevela con me!

Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2019-02-24 16:36
Harry Potter and the Cursed Child by Jack Thorne & John Tiffany
Harry Potter and the Cursed Child - J.K. Rowling,John Kerr Tiffany,Jack Thorne

Better than I thought it would be.
In my mind I definitely wasn't giving this one a fair chance. I don't like reading in playwright format, but I flew through this one. It's not even J.K. Rowling... but that didn't matter either. These two guys that wrote this one did her stories justice.
Was I blown away to give it a perfect rating? No.
Did I like it? Overall, yes.
I liked how it picked up where the films and the last book leave off. You are left wondering what happens with Harry's family, since you get that glimpse. This story gives you everything you want and more.
What I didn't care for was the bopping around to different scenes. I get it's a play so it's different, but some were to cut and dry for me. Especially coming from such huge books from Rowling. This was like a tidbit.
Still good though, and fans of the series should read it.


3.5/5

 

 

Source: www.fredasvoice.com/2019/02/harry-potter-and-cursed-child-by-jack.html
More posts
Your Dashboard view:
Need help?