logo
Wrong email address or username
Wrong email address or username
Incorrect verification code
back to top
Search tags: wattpad
Load new posts () and activity
Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2019-01-04 22:37
Brutal but stunning dark fantasy, this chilling debut goblin-king novel has roots in Norse mythology
White Stag - Kara Barbieri

In this dark fantasy, Janneke is the last child in a family of daughters and has been groomed to be the ‘male heir’, having been taught to hunt, track, and fight. When her village was burned to the ground she was the only survivor and was taken captive by the malicious goblin Lydian, who scars her for life, and who then sends her to work for his nephew Soren.

She then has to serve this monster who she is bonded to in the Permafrost. A brutal hunt begins for the beautiful white stag as Lydian and Soren compete for the throne of the next Goblin King. Janneke's humanity comes at the cost of becoming more attached and loyal to the goblin Soren, and as she has to learn to survive in the world she has been made to live in, learning truths about the past and about who she really is.

 

This is the first novel from a talented new author, Kara Barbieri, who brought it to life on WattPad; she has imagined a world called the Permafrost, heavily influenced by Nordic mythology, laden with dangerous monsters alongside the goblins, living in an unforgiving frozen landscape. Set to be the start of a series, ‘White Stag’ is both frightening and captivating.

*Frightening because of the amount of sheer brutality in the novel: there are plenty of references to rape, torture, mutilation, and abuse, as well as all the combat/fighting leading to bloodshed and descriptions of injuries and more. Janneke has been victim to unspeakable acts at the hands of Lydian, and we gradually learn about his true capabilities as the story goes on, making him just about the vilest character you can possibly ever read about. Soren, who she is bound to, is the unlikely antidote to this goblin villain, and ironically becomes the one to bring romance and emotion to her world, despite the ‘humanity’ leaving her life.

*That's your trigger warning, folks!

 

 

What I found most appealing about the book, is the journey that Janneke goes on, both physically and emotionally, which kept me captivated throughout; the hunt and the battles are relentless and test her constantly, and the relationship with Soren gradually changes. I've read some criticism of the relationship between her and Soren (I made the mistake of reading others' reviews, which I don't normally do), and I disagree that it would be unlikely that she would become attached to him, given that she is his charge and bound to him. I wasn't sure whether to attribute her feelings towards Soren to a sort of Stockholm syndrome or because she genuinely developed feelings for him because he seemed to care for her (he became more human as she lost her humanity). The dichotomy here is fascinating. They've been attached for some hundred years or so, and the intensity would undoubtedly bring some connection; why now though is more the question, but it makes for great reading.

 

Barbieri has set the stage for a series in a world that may trigger many readers but evokes images, not unlike the Game of Thrones and is for anyone who loves Viking or Nordic-inspired tales and mythology. I appreciated her sense of humor throughout the novel, and I know there is so much more to come from this bright light that is Kara Barbieri.

Source: www.goodreads.com/book/show/39863517-white-stag
Like Reblog Comment
review SPOILER ALERT! 2017-08-26 17:25
Innamorato di un Re (Trilogia del principe) (La Trilogia del Principe Vol. 3) - little francy,Desi web

Ed eccomi qui con il terzo e ultimo capitolo di questa trilogia... FINALMENTE conclusa! Prima di iniziare a delirare come una pazza in preda al LSD voglio dare a Cesare quello che è di Cesare e fare i complimenti all'autrice o meglio... all'autore visto che per una volta mi sono degnata di leggere per bene i ringraziamenti e ho scoperto che... Littlefrancy è in realtà un ragazzo... e..si, è stato strano scoprirlo dopo tre libri, mi sento in imbarazzo ad averlo capito solo ora, probabilmente me ne sarei accorta prima se non mi fossi focalizzata sulla mia solita indignazione e sullo pseudonimo da sedicenne ma... la situazione non è che cambi così tanto se a scrivere è un uomo... comunque mi dispiace di non essermene accorta prima.

Tralasciando questa scoperta mistica devo complimentarmi per le due cose positive del libro ovvero lo stile, che rimane molto semplice ma è migliorato rispetto al primo, ed è un buon segno, ho avuto modo di leggere self che da anni scrivono allo stesso modo, senza cambiare una virgola e dimostrando che la loro vera vocazione dovrebbe trovarsi altrove... questa cosa è positiva perché è la dimostrazione che con il tempo l'autore potrà forse migliorare sempre più e magari scrivere qualcosa che riuscirò ad apprezzare, mai dire mai, ultima ma non per importanza GLI ERRORI! O meglio la mancanza di errori! FINALMENTE NON ci sono più errori (a parte due ma piccoli), ed è bello!! Sono contenta di questo perché a prescindere dalla storia che può piacere o non piacere, leggere qualcosa di scritto bene e senza errori continui ti mette meno ansia e furia omicida perché la storia può non piacere ma se compro un libro DEVE essere corretto e scritto decentemente, è il minimo! Quindi complimenti a Littlefrancy per questi miglioramenti! Non pensavo di poterlo dire ma credo in te e credo leggerò altri tuoi libri perché... voglio sperare che saranno meno fan fiction e più romanzi!

Bene, ora che mi sono tolta questo pensiero e mi sono congratulata e scusata posso passare allo sfogo vero e proprio e posso iniziare a delirare senza sensi di colpa e vergogna e dire che questo libro... è il peggiore della trilogia! Non pensavo fosse seriamente possibile peggiorare dopo il tragico secondo romanzo/ammasso di cliché ma... si riesce, e anche qui è un complimento all'autore perché rovinare l'ultimo volume di una serie è difficile, soprattutto se la serie è brutta... di solito in questi casi mi ritrovo a impazzire perché finalmente la self di turno ha trovato il suo stile e storia dopo avermi fatto leggere le peggio bestemmie, di solito mi ritrovo a dire "Figliola perché non potevi scrivere così PRIMA senza farmi diventare scema per 3-4 libri?" ma non è questo il caso.... ci ritroviamo di fronte il finale più pigro e approssimativo del mondo.

La storia ricomincia proprio dove era finita la scorsa volta, con il rapimento del santo Jay, dopo qualche piagnucolio triste triste di Henry, il povero futuro re bambino che non piange dalla morte dei genitori ma magicamente piange ora per dare dramma scopriamo che lo scrittore ha buttato nel cesso l'opportunità di esplorare meglio l'introspezione di Jay e rendere più intenso il rapimento ricorrendo ahimè all'ultimo elemento della triade diabolica. Quella che io definisco triade diabolica non è altri che l'insieme di tre grandi elementi che caratterizzano le fan fiction angst, questi elementi sono caratteristici delle fan fiction e se ne può trovare almeno uno in ogni fan fiction angst e sono:

- La morte o il suicidio: principalmente di un amico o tizio vicino al protagonista che spinge il tizio a prendersela con il mondo e a deprimersi

- Il rapimento con violenza annessa o anche solo un aggressione fisica: che serve a creare dramma e suspence nel lettore

e... ultimo... LO STUPRO... questo è il male assoluto perchè è purtroppo il cliché più abusato (andare su Ao3 per credere! Hanno anche allegramente inserito il tag Rape-Non Con per aiutare nella ricerca di fan fiction simili!!) ed è difficilissimo da gestire perché è... una delle violenze peggiori che possono colpire una persona, le storie che lo contengono dovrebbero anche se fiabesche riuscire a dare il giusto peso, la violenza di Jay è... fuffa, è il nulla, serve solo a portare avanti la storia in quanto Jay impazzisce, lascia nuovamente il fidanzato, va dallo psicologo della Lidl a random e... stop... tutto dimenticato, non volevo sicuramente tutto il libro per elaborare la violenza ma almeno vedere i due personaggi che la superano insieme, come una VERA COPPIA, qui, Jay fa tutto, da solo e male, egoisticamente urla a Henry della violenza e scappa, non prova neanche a trovare un dialogo o cercare di affrontarlo, se ne va e si comporta come se nulla fosse, il dire che il personaggio ha gli incubi non è dare importanza alla violenza, l'uomo si riavvicina come una cozza nuovamente a Mark (e lì altra parentesi, come fa ad essere così stronzo Jay da voler anche solo riprovare ad amare una persona sapendo che al 99% gli spezzerà nuovamente il cuore? Con che faccia? Boh), non prova dolore, paura, disgusto per un bacio, per un contatto fisico, niente... si limita a parlucchiare con lo psicologo zen e al ritorno non esita a infilarsi nel letto del fidanzato/futuro marito senza pensieri, come se non fosse mai successo nulla e questo mi ha turbato tantissimo... perché di fatto

una violenza sessuale può distruggerti la vita, uno stupro è tremendo perché toglie la dignità alla persona, la fa sentire... in un modo.... indescrivibile, è la violenza peggiore che una persona può subire perché è la negazione dell'identità, nel momento in cui una persona ti violenta è come se negasse il tuo essere umano, in quel momento non sei più una persona ma un mero strumento sessuale e riprendersi NON è facile, ogni persona è diversa ma non è comunque facile. Ho avuto accanto una persona molto importante che ha avuto ahimè la sfortuna di subire questo... orrore e... ci penso spesso... il modo in cui me ne parlava e... non parlava perché non sempre riusciva ad aprirsi, il modo in cui si avvicinava e allontanava allo stesso tempo dalla persona che amava... era straziante già solo da vedere, figuriamoci da vivere, non dimenticherò mai la volta in cui me la sono vista in lacrime sotto casa perché anche solo quella piccola carezza fatta in un punto più... intimo, fatta con tutto l'amore e la dolcezza del mondo era stata pesante come un macigno. Avrei voluto vedere più realismo e più sensibilità, Henry e Jay avrebbero dovuto affrontare insieme questa cosa perché solo con la pazienza e tutto l'amore (e ovviamente aiuto di persone competenti) si può uscire e tornare a vivere una vita normale ma senza tutto questo... è quasi impossibile....

So che il libro è una fiaba e so che non è semplice sviluppare correttamente la vicenda e trovare il giusto equilibrio ma con la giusta attenzione non è così impossibile, non bisogna per forza essere stati violentati o avere amici che hanno subito violenze per trattare l'argomento con delicatezza bastava aggiungere qualche scena in cui Jay e Henry NE PARLAVANO, si riavvicinavo e riscoprivano a vicenda, in cui Jay riusciva a passare oltre la paura, l'imbarazzo, i sensi di colpa per riscoprire l'amore, la bellezza di sentire il corpo della persona che ami accanto a te, dentro di te... bastava poco e invece... no. E mi ha disturbato perchè la violenza sessuale viene dimenticata. Jay ritorna, sesso sesso sesso, matrimonio e felicità e bum bum bum.... MORTE... ebbene si... anche in questo romanzo abbiamo la nostra dose di morte quotidiana che tanto fa orgasmare il buon vecchio George, qui troviamo per festeggiare ben DUE morti! La regina e... MARY... poteva fare la santa madre single? Ovviamente no, è bastato il pensiero di Jay, quel "Omg, lo sento come se fosse mio figlio" e l'idea della povera stolta "Vorrei andarmene via con il pupetto" che già conoscevamo il suo destino... e infatti... è crepata malissimo per colpa di un mezzo intrigo montato alle ultime paginette e sviluppato fin troppo rapidamente. Dopo la morte della tizia la regina Jay ha potuto "rapire" il pargolo e adottarlo... yeah.... unica nota positiva è la scena nel "limbo" questo momento comatoso in cui Jay parla con i morti che è stata la scena più bella del libro e non mi ha commosso ma, non mi ha neanche fatto schifo, è stata un'idea carina e sviluppata anche abbastanza bene quindi, complimenti Littlefrancy per questo tocco di originalità. Insomma... tirando le somme questa trilogia per me... è un grande no, ci sono ancora le novelle e... Dio me ne scampi, ci metterò parecchio a leggerle, è una storia che può intrattenere chi magari non segue il mondo della fan fiction e può anche trovare qualcosa di buono, ci sono persone che si sono commesse, che hanno provato emozioni per me è stato un baratro, ho letto di peggio e non andrò ad ubriacarmi per la disperazione ovviamente! Ma... ci sono rimasta male, non riuscita a empatizzare con i personaggi, ci sono state troppe morti no sense, momenti finto drammatici che non mi hanno colpito e lo stupro è stato la goccia, ho sperato tantissimo che avrebbe rialzato il livello ma così non è stato, a questo punto bastava dire che Jay era stato picchiato a sangue, la reazione sarebbe stata la stessa e almeno non mi sarei chiesta " Ma la violenza? Ma non ti fa neanche un po' schifo essere toccato? Penetrato? Niente?"

Non mi sento di consigliarlo, saranno i miei gusti personali ma credo ci sia di meglio, se fosse stato una duologia e senza stupro a caso... forse avrebbe avuto più senso e non mi sarei persa così, soprattutto tra i punti morti, questo terzo libro e anche noioso in molti punti, punti che potevano essere colmati con scene più intime e personali (non per forza sessuali!! Non intime in quel senso!) e invece nulla...

Di sicuro in futuro leggerò le novelle e non è detto che non leggerò altro dell'autore, ho visto che è stato scritto un altro titolo standalone (spero e prego sia singolo!!!) anche se non ho controllato se è recente o meno e sono curiosa ma per ora... proprio no. Mi sento di consigliarvi piuttosto di leggerlo con KU... in caso contrario credo si possa benissimo passare oltre.

 

Like Reblog Comment
show activity (+)
text 2016-12-08 03:28
My fan-fiction on wattpad - where else?

For those of you who like the urban fantasy writer Wen Spencer and her Elfhome universe, I've written a short story set in it. I love Wen Spencer and I adore her Elfhome series. Five Days of Elf is my first ever piece of fan-fiction. I have never written it before - never been tempted - but Elfhome got the better of me.

I wanted to post my story where other Elfhome fans were sure to find it but discovered, to my surprise, there is no such site, no place where the fans of this writer congregate. Not even her own website: it doesn't invite communication, just serves as an information dispensary.

The only place where I found a couple of Elfhome fan-fiction stories is Fanfiction.net, but the stories there are at least 2 years old. No new ones.  

So I posted my story on wattpad. It is based on the Elfhome universe, but the characters and the plot are my own. In this story, Lisa, a film school student from Vancouver, Canada, attends a local Shakespearean festival, when a gun-toting terrorist starts a shooting spree. She could've been killed, if not for a young man in a gray turban who risks his life stopping the shooter. But the turbaned guy turns out not what he seemed to be.

 

You could read the story Five Days of Elf here.

I made the cover myself and I'm happy with it. The girl does look the way I pictured Lisa while I wrote her story.

Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2016-04-21 23:15
Still wish I could add this to my READ shelf...

Book Title:  Too Late

Author:  Colleen Hoover

Series:  Stand Alone

Genre:  New Adult

Source:  Wattpad (App on my phone)

☆My Pick for Book Theme Song: Down with the Sickness by Disturbed   --For Asa…but with father issues.

Ratings Breakdown

 

Plot:  5/5

Characters:  5/5

The Feels:  5/5

Theme:  5/5

Flow:  5/5

Backdrop (World Building):  5/5

Originality:  5/5

Book Cover:  3/5

Ending:  5/5  Hey, she recently added an epilogue (like the longest one ever) Cliffhanger:  Nope

 

Will I read more from this Author?  Duh…Of course.

 

Overall Rating: 5/5 Stars

 

My Thoughts

 

There was that one cheesy moment when Luke told her he didn't want to fuck her, but that he wanted to make love to her…but I'll try not to hold that against her…

 

Wow, this is so good and free…and it's CoHo…Darker and sexier than her usual fare, but so intense, that ending…literally had me biting my nails (bad habit…I wish I could break).  The diabolical-ness of Asa, blew my mind.  The sad but brightly shining star that is Sloan.  I seriously wanted to take her home and feed her.  Carter/Luke is super sweet and everything that Sloan needs in her life.  There is a lot of little things about this story that will make your heart melt. 

 

"Worries flow from her lips like the random words that flow from her fingertips. I reach out and try to catch them, clenching them in my fists, wanting nothing more than to catch them all."

 

 

 

Sex Factor:  So much more explicit than CoHo usually is…but I liked it.

 

Like Reblog Comment
show activity (+)
text 2016-04-11 21:02
I started this yesterday...

 

I don't know how to add it on here as a book, it seems to want a isbn or asin, which it doesn't have because it's only available on wattpad. Too Late by Colleen Hoover.  A free CoHo book.

 

 

More posts
Your Dashboard view:
Need help?