logo
Wrong email address or username
Wrong email address or username
Incorrect verification code
back to top
Search tags: dreamspinner-press
Load new posts () and activity
Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2017-09-16 22:58
Release Day ARC Review: Finding Mr. Wright by B.A. Tortuga
Finding Mr. Wright (Dreamspun Desires Book 42) - BA Tortuga

What do you get when you mix the enemies-to-lovers trope with a pinch of doing-the-bossman and an almost FUBAR wedding plan?

Finding Mr. Wright, is what.

Mason is a wedding planner in Colorado. His most recent contract calls for a 200-person wedding and reception at the Leaning N Ranch where Ford and Stoney (from the first book) have been busy creating a fabulous destination for weddings and other such things, all LGBTQ friendly. Yurts included. I had to google what a yurt is, but now I know.

Anyway, a few days before the wedding, Noah Wright, whose office has so far communicated with Mason by phone/email about this huge wedding, comes up to the Leaning N from Dallas, where he's got a gazillionaire oil business, to make sure everything is as planned but finds out that someone somewhere FUBAR'd - Sam isn't one of two grooms, as Mason assumed, but the bride, and as her brother, paying for the shindig, he ain't none too pleased. Matter of fact, Noah acts much like an entitled jerk at first, but the author did a fine job making him a lot more likable as the book progressed. 

But Mason is of course a professional, no matter how much he wants to climb Mr. Tall, Dark, and Handsome at first sight even if he's a bit snotty and snarky, and quickly rearranges things to be fit for a princess. 

Noah is impressed. Intrigued. And definitely in lust.

I quite liked this. This author has an uncanny knack for writing fun characters, and I enjoyed my time reading this book. Of course it's super tropey - this is a Dreamspun Desires title after all - but when you take away all the OTT and super rich stuff, you're still left with two men who fall hard and fast (with sexy times too), and decide that nothing shall stand in their way to their HEA. Well, Mason might not be so convinced at first, but Noah is - and what Noah wants, Noah gets. They figure it out, y'all, as they should. 

It was lovely to revisit with Ford, Stoney, and all the folks on Leaning N - they played a big part in Mason pulling off the wedding after the big oops, and I hope we'll get to see more of them in a future book. Sam, the bride, and her groom were a fun couple too, even if Sam came across as a wee bit on the spoiled side, used to getting her way. Seriously, a climbing wall? 

There were a few moments toward the end where Mason has some doubts, understandably so, based on what he's being told. I mean, I knew that they would get their HEA, but for a short while there, I was a little worried that things might not work out as planned. Mason actually shows some backbone throughout, and refuses to let Noah walk all over him. Good for him, that. 

It's a feel-good read, which is what I expect from one of these titles. This was an excellent addition to this series, and while it can be read as a standalone, why would you want to? Read 'em both, I say. They're worth it.


** I received a free copy of this book from its publisher. A positive review was not promised in return. **

Like Reblog Comment
review 2017-09-08 00:25
Un rifugio in gabbia - Tempeste O'Riley,Cristina Fontana

Quando ho saputo dell'uscita di questo libro ho iniziato letteralmente a contare i giorni e una volta avuto nelle mie mani l'ho iniziato subito. La trama era ai miei occhi molto intrigante e i temi trattati delicati e complessi, inusuali per un M/M, non tanto per la scelta di inserire un personaggio disabile come protagonista, cosa ormai abbastanza comune, piuttosto quella di associare la disabilità al Bdsm, una scelta atipica e per i più vista quasi come un tabù, una decisione sicuramente coraggiosa e rischiosa. Ho iniziato a leggere carica di speranze e paure, temendo di ritrovarmi personaggi stereotipati, situazioni assurde e... offensive nei confronti non solo di persone realmente disabili ma anche dl Bdsm e il suo mondo, sempre più visto come un cliché il tizio pazzo che frusta l'altro tizio pazzo e masochista, insomma molte paure e aspettative e... ora che l'ho finito... mi sento strana e quasi non so che dire. Non fraintendetemi, il libro è adorabile. I personaggi mi sono piaciuti  fin dalla prima comparsa. Kaden è un tesoro, il classico bravo ragazzo, timidissimo e dolcissimo che fa venire al lettore un'infinita voglia di proteggerlo, coccolarlo e stringerlo per difenderlo dal mondo, ha sofferto molto nella vita, è stato infatti aggredito crudelmente e costretto a vivere il resto dei suoi giorni su una sedia a rotelle, questa condizione lo ha spinto a chiudersi in se stesso per timore di essere ferito nuovamente dal mondo e soprattutto a rinunciare al suo sogno di trovare un Dom in quanto la sua condizione non gli permette di poter servire come si deve un master. Si ritrova ad essere costantemente infelice, ha pochi amici e dedica la maggior parte del suo tempo al lavoro. Un ragazzo tenero e fragile e alla costante ricerca di amore e comprensione, di una speranza per una vita migliore, una vita felice. Sono queste cose che gli piovono addosso come una manna dal cielo dopo l'incontro con Deacon. Deacon è.... l'AMORE, dimenticatevi i dominatori dei poveri stile Cristiano Grigio che nascondono sotto quell'aria da amante premuroso una personalità da psicopatico maniaco del controllo! Deacon è si un dominatore, un uomo che sa quello che vuole e segue tutti i dettami del mondo BDSM imponendosi con i giusti metodi sul compagno ma anche e soprattutto un UOMO, dolce e sensibile, che non vuole ferire il compagno né usare la violenza e prepotenza per imporsi, un uomo che fin dal primo momento riesce a vedere dentro Kaden, osservandolo davvero, rendendosi conto di quanto il giovane abbia bisogno non solo di un Dom da servire ma anche di un amico, un amante, un confidente, un uomo che lo aiuti a sconfiggere i suoi demoni e le sue paure, nate dall'incidente che gli hanno portato via l'uso delle gambe impedendogli anche i gesti più semplici per un sottomesso ma non solo, anche dall'ignoranza della gente, la stessa gente che gli chiede come possa lavorare su una sedia a rotelle, come se per fare il dentista servissero un paio di gambe funzionanti e dalla crudeltà di persone come Gary, l'ex stronzo che non faceva altro che impartire punizioni crudeli e ricordare a  Kaden  come fosse inferiore agli altri sottomessi e non potesse meritare di meglio se non la pietà. Deacon è un uomo meraviglioso e non usa la disabilità del compagno a suo vantaggio anzi, è lui il primo ad arrabbiarsi quando il partner si preoccupa troppo della sua condizione e si piange addosso, non è forse il classico principe azzurro romantico delle fiabe ma è comunque un uomo che riesce a dimostrare fin dal primo momento il suo amore per il compagno, lo fa con gesti semplici, come quello di comprare un cuscino o preparare la colazione a letto e con gesti... straordinari, come quello di far sentire dopo tanto tempo Kaden un essere umano, un sottomesso bellissimo e coraggioso non solo in camera da letto, nella stanza dei giochi ma anche nella vita di tutti i giorni, come quando lo spinge ad esporsi ammettendo chi è davanti ad altri sottomessi e dominatori o come quando lo coinvolge in un dolce ballo alla faccia di tutto e tutti, lo fa con dolcezza e tenerezza, con infinito amore e passione, ogni parola e ogni gesto del Dom è studiato perfettamente per aiutare il suo Sub a uscire dalla prigione che si è costruito negli anni, ad aiutarlo a vivere una vita felice e completa. Ho amato il modo in cui i due protagonisti sono riusciti ad interagire tra di loro e costruire il LORO rapporto, un rapporto dolcissimo seppur inusuale e assurdo per i più, un rapporto fatto di AMORE e RISPETTO reciproco in cui Kaden stesso chiede di sottomettersi al compagno e quest'ultimo accetta la sua sottomissione e si comporta di conseguenza, senza ricorrere ad abusi o violenze. Tutto l'opposto di romanzetti come 50 sfumature in cui è il signor Grigio a scegliere di frustare la compagna sapendo quanto questa soffrirà per la sua scelta. Ogni SCELTA in questo romanzo invece è sana e consensuale e ho apprezzato il modo in cui viene spiegato il Bdsm, finalmente con il giusto rispetto! Senza cadere nei cliché ignoranti di certi "libri". Mi è piaciuta l'evoluzione e la maturazione che hanno avuto entrambi i protagonisti, il modo in cui il BDSM ha plasmato il loro rapporto, Kaden che da timido sottomesso incapace quasi di tirare fuori la propria voce per difendersi dalle offese riesce ad uscire allo scoperto, presentarsi come un Sub non vergognandosi di se stesso e sentendosi orgoglioso del suo modo speciale di essere un sottomesso non permettendo agli altri di offenderlo o insultarlo per la sua diversità e Deacon che decide di legarsi con il corpo e l'anima a Kaden reinventando se stesso e adattando le sue abitudini al compagno, seguendo i suoi tempi e ritmi. Il rapporto e lo sviluppo tra i due ragazzi è curato alla perfezione e le scene erotiche sono piccanti al punto giusto e non risultano mai volgari o offensive  ma anzi riescono a trasmettere tutto il calore e l'amore che caratterizza la relazione. Tutto è ben studiato e curato e ho apprezzato non solo i due protagonisti ma anche Jake e Sam, gli amici della coppietta, simpatici e buffi al punto giusto eppure... qualcosa manca, durante la lettura mi sentivo coinvolta e mi sono emozionata ma c'è qualcosa che mi è mancato e stranamente non so identificarlo con certezza. Forse il fatto che non vi sia una struttura, una trama organizzata che ti spinga a continuare fino in fondo la lettura, non vi è un "obiettivo" della coppia è più uno spaccato di vita e seppur con un finale "chiuso" non mi ha dato molto su cui fangirleggiare, non ci sono momenti intimi forti tra i due, mi sarei aspettata qualche litigio o almeno UN litigio, un confronto sull'incidente di Kaden, sul suo modo di vivere, sulla sua ansia e invece nulla, tutto fila liscio ed è forse proprio questo che mi ha disturbato, amo quando nei libri ci sono protagonisti che "sbagliano" che si espongono e sono disposti a rimediare ad eventuali errori, qui non avviene, lo stesso Deacon è perfetto.... forse anche troppo perfetto, nonostante abbia amato ogni suo singolo gesto mi ritrovo a pensare "Possibile che sia così perfetto?!" avrei voluto vedere un piccolo crollo nel personaggio, magari un momento di insicurezza vista la condizione del suo sottomesso. Avrei voluto un confronto tra Kaden e Katie, Katie è la migliore amica di Kaden, l'unica che sembra preoccuparsi per lui , gli ha trovato il Dom/fidanzato!! Eppure la ragazza non sa niente dell'amico, neanche lui sia un sottomesso e ci sta... ma fino a un certo punto, avrei voluto anche solo una piccola discussione tra i due, una piccola confessione e invece la migliore amica viene lasciata all'oscuro di tutto come se fosse normale e mi ha disturbato perché questa scelta non è giustificata dalla trama e soprattutto dalla caratterizzazione del personaggio, una ragazza dolce e gentile che mai giudicherebbe male Kaden per le sue preferenze sessuali e intime. Dettagli piccoli che sommati insieme probabilmente formano quel grande motivo che ha ridotto la valutazione di una stella. Nonostante tutto mi sento di consigliarvelo, la lettura è piacevole, i personaggi simpatici e tenerissimi e il bdsm trattato con cura e attenzione, se amate il genere, non vi disturba il sesso, il Bdsm e soprattutto scene di sesso a quattro... andate sul sicuro in caso contrario... evitatelo che è meglio! 

Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2017-09-05 02:02
A bit more of the short and sweet...
Where You Lead - Dreamspinner Press LLC,Greg Tremblay,Mary Calmes

I loved this story when I read it back in 2014...

2014 Review: Where You Lead by Mary Calmes

 

and if anything I became even more enchanted with this one as I listened to the audio rendition which was so perfectly captured once again by Greg Tremblay.

 

Seriously Mary Calmes + Greg Tremblay = AUDIO BLISS!!!

 

Peace out, folks. I'm on to my next book.

Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2017-09-02 00:30
Release Day ARC Review: Finding Mr. Wrong by Charlie Cochet
Finding Mr. Wrong (Dreamspun Desires Book 41) - Charlie Cochet

This story had a solid plotline, but suffered from a bit of overload with all the extra stuffing.

Matthew Hart is a successful business man and the heir to family fortune and high-end furniture and interior decoration company Hart and Home. Twenty years ago, he thought himself in love with Jax Foster, but when Jax and his father disappeared overnight, Matthew was crushed and hasn't really had a serious relationship since. When he has a near-death experience brought on by a severe allergy, he becomes a little scared about the future and decides he needs to find a husband and have children to carry on the family legacy. He even creates a list of attributes this husband needs to have. 

Jax Foster loved Matthew Hart, but his father's gambling addiction and subsequent debts required that they ran from the town. Jax resents his father for what he's put him through, but also loves the man and cannot leave him to his own devices. He's making a name for himself as an artist, designing and creating stained glass pieces. 

When a customer of Hart and Home requires special stained glass inserts for his doors, Matthew and Jax's paths cross and converge.

Mr. Hart Sr, Matthew's father, and Adam, Matthew's PA, both help this along. I liked both of these side characters, especially Adam who really looked out for Matthew.

As Jax and Matthew rekindle their romance, and some truths come out, the suspense part of the plot increases. We have attempted murder, a kidnapping, a mobster enforcer named Rai whom Adam would like to climb like a tree, and Matthew's cousin and crazy wife also play a role.

The sex is hot, with lots of dirty talking, the dialogue had some bite on occasion, and though I didn't like the obvious "big misunderstanding", I did like their relationship. Having both Matthew and Jax alternate in being the narrator helped to understand both of their perspectives, their hopes, and their fears, and made them more sympathetic to me. I could understand that Jax didn't want to give up on his father, despite the addiction, and I could understand that Matthew was wary Jax would run again. 

The lone female in this book was the designated villain, something that I don't particularly care for, and her portrayal was totally OTT. I could believe the mobster money collector, and I could even believe that Adam had the hots for him (hopefully, these two will get their own book), but all in all, it was just a little bit too much, even for a Dreamspun Desires title.

The romance though, that second chance at love, was well done, and I wanted Matthew and Jax to find their HEA. Which, no spoiler here, they did.

Charlie Cochet's writing style is a good fit here, and thankfully not flowery at all. The plot flowed smoothly, without any lulls, and I was engaged throughout the book. It fits within the series by having a somewhat implausible setting (Matthew being a young, hot, successful and rich guy, partnered with a young man from the wrong side of the tracks - fabulous trope, that) and the scenarios within are not close to the realm of realism, but it's entertaining nonetheless. There's not a whole lot of in depth character development, but I didn't expect that from this book. I do expect a whirlwind emotional romance when I read a title in this series, and I got that here. Mission accomplished.


** I received a free copy of this book from its publisher. A positive review was not promised in return. **

Like Reblog Comment
show activity (+)
review 2017-08-30 02:18
ARC Review: The Hike by John Inman
The Hike - John Inman

The Hike is half romance, and half mystery, with a bit of suspense, and a bit of horror and gore, when two friends go on a 300 mile hike through the Southern California desert to the mountains of Big Bear Lake, with their respective dogs, a tent, a two-person sleeping bag, cans of Spam, dry foods, and whatever else they might need on this hike. 

During the first half of this book, we meet and get to know Ash and Tuck, best friends since forever, who had a drunken night of sex on a previous vacation that was then never mentioned again, but who both want the other but are afraid of fessing up their feelings. For about 50% or so, as they gear up for their trip and set out into the great outdoors, we get to see how their relationship begins to grow, how they confess their feelings, how they get closer and become true lovers. The dialogue flows well, and as usual the author succeeded in creating realistic characters and emotions. The strength of their connection and the love they have for each other is part of what sees them through the horror they're about to face.

There are a few hints in those early days that not all is as it seems, and I couldn't help but start to become more and more concerned as the tension increased. These city boys were missing all the signs, and I just knew that something big was waiting to come down all around them.

Which it does in the 2nd half of this book. 

We are introduced to an older guy who lives in a cabin on his own, with just his dog, where our two friends stop for a night. 

Ash and Tuck meet a woman hiking the same trail. They camp for a night, and then the next day, all hell breaks loose.

I won't give away the rest of this book, but be warned. It gets scary, really scary, and gory, and I was on the edge of my seat until the climactic ending. 

Thankfully, the author gives us a sweet epilogue to bring the reader back down and able to breathe.

Out of all the books I've read by this author, this wasn't my favorite, but it was a solid novel, with a sweet beginning, building great tension in the middle, with a horrifying, tension-filled climax, and a gentle let-down that left me with a smile. 


** I received a free copy of this book from its publisher. A positive review was not promised in return. **

More posts
Your Dashboard view:
Need help?